logo san paolo
venerdì 06 dicembre 2019
 
Le parole di Francesco
 

«Basta pregiudizi, riconosciamo il positivo della Riforma di Lutero»

31/03/2017  L'udienza ai partecipanti al convegno del Pontificio Comitato di scienze storiche sul riformatore tedesco: «Siamo consapevoli che il passato non può essere cambiato. Tuttavia dopo cinquanta anni di dialogo ecumenico tra cattolici e protestanti, è possibile compiere una purificazione della memoria»

Superare il clima di sfiducia tra cattolici e protestanti, riconoscere che il dialogo è frutto dello Spirito Santo e saper prendere il positivo della Riforma di Lutero. Papa Francesco ha ricevuto nella Sala Clementina i partecipanti al convegno “Lutero 500 anni dopo”, organizzato dal Pontificio comitato di Scienze storiche. L'udienza del Papa non era in calendario ma è emblematica dell'attenzione con cui Bergoglio segue il cammino ecumenico. «Lo studio attento e rigoroso, libero da pregiudizi e polemiche ideologiche», ha detto, «permette alle Chiese di discernere e assumere quanto di positivo e legittimo vi è stato nella Riforma, e di prendere le distanze da errori, esagerazioni e fallimenti, riconoscendo i peccati che avevano portato alla divisione». Poi il Papa ha espresso gratitudine a Dio e stupore: «Vi confesso che il primo sentimento che provo di fronte a questa lodevole iniziativa del Pontificio Comitato di Scienze Storiche», ha detto ancora, «è un sentimento di gratitudine a Dio, accompagnata anche da un certo stupore, al pensiero che non molto tempo fa un convegno del genere sarebbe stato del tutto impensabile»

.In effetti parlare di Lutero, cattolici e protestanti insieme, «per iniziativa di un organismo della Santa Sede: veramente tocchiamo con mano i frutti dell’azione dello Spirito Santo, che sorpassa ogni barriera e trasforma i conflitti in occasioni di crescita nella comunione». Il Papa guarda poi alla ricerca di “comunione” riflessa anche nella “commemorazione comune del quinto centenario dell’inizio della Riforma di Lutero”. Parla di “opportunità” nel “guardare insieme” ciò che accadde, perché approfondire seriamente la figura di Lutero e «la sua critica contro la Chiesa del suo tempo ed il papato contribuiscono certamente a superare quel clima di mutua sfiducia e rivalità che per troppo tempo in passato ha caratterizzato i rapporti tra cattolici e protestanti».

E ha aggiunto: «Siamo tutti ben consapevoli che il passato non può essere cambiato. Tuttavia dopo cinquanta anni di dialogo ecumenico tra cattolici e protestanti, è possibile compiere una purificazione della memoria», senza il «rancore che deforma».

Francesco, in conclusione, ha invitato a sconfiggere i pregiudizi perché il dialogo ecumenico possa andare avanti: «Oggi, come cristiani siamo tutti chiamati a liberarci da pregiudizi verso la fede che gli altri professano con un accento e un linguaggio diverso, a scambiarci vicendevolmente il perdono per le colpe commesse dai nostri padri e ad invocare insieme da Dio il dono della riconciliazione e dell’unità».

L'incontro dei convegnisti con papa Francesco nella Sala Clementina
L'incontro dei convegnisti con papa Francesco nella Sala Clementina

Il convegno ha portato a Roma i massimi studiosi di Lutero

Il convegno internazionale di studi, che si svolge dal 29 al 31 marzo, ha portato a Roma alcuni tra i massimi studiosi di Lutero e del suo tempo, allo scopo di rileggere la Riforma luterana nel suo contesto storico ed ecclesiale. «Sono stati fatti passi da gigante sia da parte cattolica che da parte protestante, rispetto a cento anni fa gli occhi» con cui si guarda alla Riforma e alla storia successiva «sono molto diversi, e questa è senz'altro una cosa che ci incoraggia e ci dà impulso», ha detto Johannes Grohe, docente di Storia medievale presso l'Università della Santa Croce e direttore della rivista Annuarium Historiae Conciliorum.

L’iniziativa era stata presentata in sala stampa vaticana il 22 marzo scorso. «Il convegno», ha spiegato il presidente del Comitato di scienze storiche padre Bernard Ardura, «guarderà a questi cinquecento anni con lo sguardo che solo la storia può avere, nessuno di noi è profeta, per cui ci soffermeremo solo su quello che per noi è documentabile». La Riforma, ha osservato padre Ardura, e gli eventi che ha innescato, hanno «conseguenze importantissime per tutto il continente, e anche oltre l'Europa». Le giornate di studio guarderanno sia a «ciò che precede Lutero, sia a quello che segue», ispirandosi al fatto che la storia non è solo maestra del passato, ma, «come diceva Cicerone, anche maestra di vita».

I vostri commenti
62
scrivi

Stai visualizzando  dei 62 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    CREDERE
    € 88,40 € 52,80 - 40%
    FELTRO CREATIVO
    € 22,00 € 0,00 - 18%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%