logo san paolo
sabato 23 ottobre 2021
 
Giornata del Creato
 

Il Papa e Bartolomeo: «I mutamenti climatici colpiscono i più poveri»

01/09/2017  Per la Giornata di preghiera per il Creato Bergoglio e il patriarca di Costantinopoli insieme fanno appello «con urgenza» ai potenti della Terra a sostenere la «guarigione» del pianeta «ferito». E ricordano che il mutamento climatico colpisce in primo luogo «coloro che vivono in povertà in ogni angolo del globo»

«Quanti occupano una posizione di rilievo in ambito sociale, economico, politico e culturale», prestino  «ascolto al grido della terra e ai bisogni di chi è marginalizzato» perché «la dignità e la prosperità umane sono profondamente connesse alla cura dell' intera creazione» e il mutamento climatico colpisce in primo luogo «coloro che vivono in povertà in ogni angolo del globo». Per la prima volta papa Francesco e il Patriarca Ecumenico Bartolomeo scrivono insieme un messaggio per fare appello «con urgenza» ai potenti della Terra a sostenere la «guarigione» del pianeta «ferito», una sfida, quella della crisi ecologica e del riscaldamento globale, che non si può risolvere se non in modo «concertato e collettivo».

Il messaggio, annunciato da Bergoglio mercoledì scorso al termine dell’udienza generale in piazza San Pietro, arriva per la Giornata Mondiale di Preghiera per il Creato che si celebra il 1° settembre ed è stata istituita nel 2015 da Francesco che a questi temi ha dedicato anche l’enciclica Laudato Si’.

In principio - si legge nel messaggio - Dio designò l’uomo custode dell’ambiente naturale, a lui affidò la terra come dono ed eredità della quale tutti condividiamo la responsabilità «finché, ‘alla fine’, tutte le cose in cielo e in terra saranno ricapitolate in Cristo».  Ma il mondo presenta oggi «una situazione molto diversa»,  è l’amara costatazione di Francesco e Bartolomeo.  La «tendenza a spezzare i delicati ed equilibrati ecosistemi del mondo, l’insaziabile desiderio di manipolare e controllare le limitate risorse del pianeta, l’avidità nel trarre dal mercato profitti illimitati», offuscano la nostra vocazione ad essere collaboratori di Dio. «Non ci rapportiamo più con la natura per sostenerla», scrivono Francesco  e Bartolomeo, «spadroneggiamo piuttosto su di essa», considerandola non più «come un dono condiviso» ma «come un possesso privato». 

L’ambiente umano e quello naturale si stanno così deteriorando insieme e a pagarne di più le conseguenze sono le persone più vulnerabili. «L’impatto dei cambiamenti climatici - scrivono il Papa e il Patriarca- si ripercuote, innanzitutto, su quanti vivono poveramente in ogni angolo del globo». E proseguono: «La chiamata e la sfida urgenti a prenderci cura del creato costituiscono un invito per tutta l’umanità ad adoperarsi per uno sviluppo sostenibile e integrale».

I due leader religiosi invitano quindi «tutte le persone di buona volontà a dedicare, oggi 1° settembre, un tempo di preghiera per l’ambiente, a ringraziare Dio per il magnifico dono del creato e ad impegnarsi a custodirlo e preservarlo per il bene delle generazioni future. Accanto alla preghiera è necessario poi «cambiare il modo in cui ci relazioniamo col mondo», abbracciando stili di vita semplici e solidali.

Oggi puoi leggere GRATIS Famiglia Cristiana, Benessere, Credere, Jesus, GBaby e il Giornalino! Per tutto il mese di agosto sarà possibile leggere gratuitamente queste riviste su smartphone, tablet o pc.

I vostri commenti
6
scrivi

Stai visualizzando  dei 6 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 0,00 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 57,80 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    I LOVE ENGLISH JUNIOR
    € 69,00 € 49,90 - 28%