Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
domenica 14 aprile 2024
 
dossier
 

Il Papa inaugura il più grande murales del mondo

03/08/2023  A Scholas occurrentes Francesco parla a braccio, spiega che le crisi vanno affrontate e che l'opera che hanno dipinto diverse generazioni di più Paesi al mondo è come "la Cappella Sistina"

Nella sede di Scholas occurentes per inaugurare il murales più grande al mondo. Papa Francesco parla a braccio, a Cascais, dopo aver ascoltato le parole del presidente Scholas José Maria del Corral e la testimonianza di alcuni giovani. Il murales, tre chilometri e mezoz di colori, è, per Francesco «una cappella Sistina dipinta da voi». Intitolata “Vita tra i mondi”, è stata realizzata da persone di diverse nazionalità: anziani e giovani, ricchi e poveri, bambini e giovani, appartenenti a diverse religioni e non credenti. Francesco ha ricordato loro che le nuove generazioni vivono uno stato di caos e di crisi, ma «una vita senza crisi è asettica, senza sapore, è come l’acqua distillata che non si può bere, è buona solo per essere conservata». Ma le crisi non devono farci girare senza combinare nulla, la «crisi va fatta propria, va accetta, affrontata e risolta»

Multimedia
Gmg, le più belle immagini della Messa conclusiva del Papa
Correlati
«A Fatima, crocevia drammatico del '900, Maria ripete ancora ai giovani: "Fate come Lui vi dirà"»
Correlati
Gmg, le più belle immagini della Messa conclusiva del Papa
Correlati
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo