logo san paolo
sabato 13 agosto 2022
 
 

Il Papa: quando il matrimonio è nullo?

27/01/2013  Preghiera per la Terra Santa e richiamo alla famiglia. Tra le possibili cause di nullità del matrimonio anche l'assenza di fede.

Un bambino e una bambina liberano, dalla finestra del Papa, due colombe. Si conclude così la marcia dell’Azione cattolica ragazzi al termine del mese dedicato alla Pace. Benedetto XVI ha appena finito di ricordare la «speciale Giornata di intercessione per la pace in Terra Santa» facendo riferimento anche alla Giornata della Memoria in ricordo dell’Olocausto delle vittime del nazismo. «La memoria di questa immane tragedia», ha detto il Papa al termine dell’Angelus, «che colpì così duramente soprattutto il popolo ebraico, deve rappresentare per tutti un monito costante affinché non si ripetano gli orrori del passato, si superi ogni forma di odio e di razzismo e si promuovano il rispetto e la dignità della persona umana».

Benedetto XVI non ha mancato di sottolineare l’importanza della domenica «giorno del riposo e della famiglia, ma prima ancora giorno da dedicare al Signore, partecipando all’Eucaristia».

E, ieri, ricevendo i componenti della Rota romana, il Papa si era a lungo soffermato proprio sulla famiglia e sul matrimonio mettendo in evidenza lo stretto rapporto tra la fede e il vincolo tra i coniugi. «Non si deve prescindere dalla considerazione che possano darsi dei casi nei quali, proprio per l’assenza di fede, il bene dei coniugi risulti compromesso e cioè escluso dal consenso stesso; ad esempio, nell’ipotesi di sovvertimento da parte di uno di essi, a causa di un’errata concezione del vincolo nuziale, del principio di parità, oppure nell’ipotesi di rifiuto dell’unione duale che contraddistingue il vincolo matrimoniale, in rapporto con la possibile coesistente esclusione della fedeltà e dell’uso della copula adempiuta humano modo».

Ai giudici chiamati a giudicare i casi di nullità ha poi precisato che «con le presenti considerazioni, non intendo certamente suggerire alcun facile automatismo tra carenza di fede e invalidità dell’unione matrimoniale, ma piuttosto evidenziare come tale carenza possa, benché non necessariamente, ferire anche i beni del matrimonio, dal momento che il riferimento all’ordine naturale voluto da Dio è inerente al patto coniugale».

I vostri commenti
4

Stai visualizzando  dei 4 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo