logo san paolo
domenica 24 ottobre 2021
 
 

Il pediatra: "Un segnale difficile da comprendere"

14/10/2013 

«Voler tornare a lavoro subito dopo il parto non capita solamente alle persone di spettacolo. Mi è successo spesso di sentir esprimere questa volontà alle mamme che ho seguito, soprattutto se donne extracomunitarie, badanti o tate. Ma anche tra le libere professioniste. È più un dovere per il primo gruppo, una via di mezzo tra dovere e volere, mi auguro e spero, per il secondo».
Marta Braga è medico chirurgo in pediatria e neonatologia, lavora in un ospedale milanese ed è mamma di una bambina.

«Le conseguenze per i piccoli? Sono per lo più di natura relazionale: diventa complicato rispondere sempre alle esigenze di un neonato, significa dover delegare a qualcun altro l’accudimento e il bimbo potrebbe risultarne un po’ confuso. Non è definibile con precisione il tempo che bisognerebbe trascorrere in modo esclusivo con un bimbo, sicuramente i suoi primi mesi di vita».

- Lei, da madre e da professionista, come si è regolata?

«Non è stato facile: mi è stata offerta un’opportunità ghiotta a cui non mi sono sentita di dire di no. Ma ciò è successo dopo che io e mia figlia siamo rimaste molto vicine, per più di sei mesi. È stata una scelta naturale quella di tornare al lavoro, ma se lei fosse stata più piccola non so se avrei detto di sì».

- Una madre che riprende la sua attività presto a che cosa rinuncia?


«A trascorrere del tempo insieme al proprio figlio. Viviamo tutte un po’ di sensi si colpa, anche se siamo felici di riprendere la nostra attività perché non siamo solo mamme. Mia figlia ha un papà molto collaborativo e questo è importante perché c’è chi si occupa di lei in modo completo, sono stata fortunata. Certo, ricominciare dopo quattro giorni è un segnale un po’ difficile da comprendere anche per le donne: c’è chi ha combattuto per ottenere il diritto alla maternità. Ho visto ministri della Repubblica rientrare dopo poco tempo. Non esprimo giudizi, ma trovo siano esempi un po’ fuorvianti se il messaggio diventa: “Loro sono rientrate, si può fare, devono farlo tutte”. Resta una scelta personale. Io non ci sarei riuscita: volevo tanto stare con la mia bambina».

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 57,80 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%