logo san paolo
mercoledì 29 giugno 2022
 
 

Colletta straordinaria nelle chiese italiane

30/11/2013  La presidenza della Cei, che ha già stanziato tre milioni di euro dall'otto per mille, ha promosso una raccolta speciale, domenica primo dicembre, in tutte le parrocchie italiane. La Caritas italiana sostiene l'iniziativa e in accordo con la Chiesa filippina programma interventi capillari.

Una raccolta in tutte le parrocchie per rispondere all'invito di papa Francesco di essere generosi nella preghiera e nell'aiuto concreto. Il dramma delle Filippine, di cui Jorge Mario Bergoglio ha parlato anche ieri nel corso dell'udienza generale,  sta mobilitando la Chiesa cattolica. «In questi giorni stiamo pregando e unendo le forze per aiutare i nostri fratelli e sorelle delle Filippine, colpiti dal tifone. Queste sono le vere battaglie da combattere. Per la vita! Mai per la morte!», ha detto ieri ai fedeli accorsi in piazza San Pietro. Papa Francesco, attraverso il Pontificio consiglio Cor Unum ha destinato alle Filippine 150mila euro.

E la presidenza della Cei, che ha già stanziato tre milioni di euro dall'otto per mille, ha deciso di tenere una raccolta straordinaria, il primo dicembre, in tutte le parrocchie italiane. Caritas italiana, che ha già stanziato 100mila euro, ha allertato tutte le sedi diocesane e parrocchiali per sostenere l'iniziativa, oltre ad aver attivato canali on line e attraverso bonifici per raccogliere denaro utile per sostenere le popolazioni colpite.

Si stima che almeno 500mila abitazioni siano andate distrutte e che 670 mila persone abbiano dovuto lasciare la propria casa. Intanto Caritas Filippine è riuscita sin da domenica a raggiungere i sopravvissuti attraverso le reti diocesane e parrocchiali e sta ora concentrando la sua azione nelle zone di Palo, Jaro, Capiz e Cebu. A Manila nella sede Caritas sono all'opera 250 volontari per confezionare pacchi con generi alimentari (soprattutto riso e farina) da distribuire alle famiglie di Leyte. Sono già partiti 10 camion di aiuti alimentari destinati a Ormoc, un camion per Bogo City, medicinali e vestiti per l’ospedale di Cebu. Nelle prossime settimane si prevede di raggiungere con 20.000 pacchi di alimenti altrettante famiglie nelle 9 zone più colpite. 

La rete Caritas ha messo a punto un piano di interventi per 20 milioni di dollari in sostegno di 500 mila persone. Il piano, che sarà monitorato nel breve, medio e lungo periodo prevede la costruzione di alloggi, di emergenza e permanenti, la distribuzione di acqua, prodotti per l’igiene, attrezzature per la cucina e generi non alimentari di prima necessità. Intanto si sta procedendo anche alla pulizia e alla rimozione delle macerie dalle aeree colpite.

Multimedia
Filippine, le immagini dell'apocalisse
Correlati
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo