logo san paolo
giovedì 09 dicembre 2021
 
l'incontro
 

Il sindaco e suor Margaret, Lecco fa sua la sofferenza del popolo birmano

28/04/2021  Il 22 aprile, Mauro Gattinoni, primo cittadino dell'importante centro lombardo, ha ricevuto la consorella di suor Ann Rose Nu Tawng, la religiosa diventata simbolo dell’opposizione pacifica alle violenze che stanno colpendo il Myanmar. Sul tavolo, il numero di Famiglia Cristiana con l'intervista esclusiva alla consacrata

«Nei giorni scorsi ho ricevuto una visita speciale, quella di suor Margaret». La Lombardia abbraccia l'ex Birmania. Lo confida, sulla sua pagina Facebook, Mauro Gattinoni, 43 anni, sindaco di Lecco, che racconta il caloroso incontro avvenuto il 22 aprile, in Municipio.  «Suor Margaret è consorella di suor Ann Rose Nu Tawng, la religiosa diventata simbolo dell’opposizione pacifica alle violenze che stanno colpendo il Myanmar dopo il colpo di stato militare», scrive Gattinoni. Chi conosce a fondo le questioni del travagliato Paese asiatico aggiunge altri particolari importanti: suor Margaret Htu Hkawng è originaria di Myitkyina, la città dove si è svolta (in ben 2 occasioni) la scena della consacrata che blocca i poliziotti.

«Il 28 febbraio scorso», ricorda giustamente il sindaco di Lecco nel suo post su Facebook, «l’immagine di suor Ann Rose inginocchiata davanti ai soldati per chiedere loro di risparmiare la vita ai civili ha fatto il giro del mondo. Entrambe appartengono all’ordine delle Suore Oblate di san Francesco Saverio. Forse molti conoscono le religiose di questa congregazione che, da alcuni anni, prestano servizio di animazione delle Messe e supporto in oratorio in tre comunità pastorali di Lecco (Rancio, Laorca, San Giovanni, chiesa di Santa Marta). Pochi invece sanno che l’unica presenza di suore birmane di questa congregazione sul territorio italiano sia proprio nella nostra città». Vero. La comunità, che oggi conta complessivamente dieci suore, è attiva a Lecco dal 2006. 

 

«L’incontro con suor Margaret», conclude Mauro Gattinoni, «mi ha permesso di conoscere da vicino la sofferenza del popolo birmano e il grande ruolo che le sue consorelle stanno rivestendo proteggendo i più deboli dalla violenza cieca dei soldati, curando i feriti, scendendo in piazza con enorme coraggio a fianco dei giovani che non si arrendono a perdere la cosa per loro più cara: la libertà». Sul tavolo, durante l'intera durata della visita, una copia del numero di Famiglia Cristiana con l'intervista esclusiva a suor Ann Rose Nu Tawng, realizzata dal giornalista Gerolamo Fazzini. 

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo