logo san paolo
venerdì 19 agosto 2022
 
 

Tablet, l'iPad di Steve Jobs diventa mini

24/10/2012  Il 2 novembre arriva una versione “ridotta” dell’iPad per aumentare il numero di estimatori delle tavolette touchscreen. Un mercato in rapida espansione con una forte concorrenza.

Il periodo compreso fra settembre e Natale è solitamente denso di novità tecnologiche, ma quest’anno stiamo assistendo a un vero e proprio boom di nuovi prodotti; l’ultimo arrivato è l’atteso iPad mini. A poco più di un mese dal lancio dell’iPhone 5, Apple torna in scena con un nuovo prodotto: un tablet più piccolo dei precedenti iPad, con uno schermo da 7,9 pollici (rispetto ai 9,7” del capostipite), una risoluzione inferiore (1024x768 pixel), più sottile (7,2 millimetri) e più leggero (310 grammi, meno della metà di un normale iPad).

La domanda che tutti si pongono è: perché una versione mini? Steve Jobs si era sempre dichiarato contrario a una riduzione di dimensioni dell’iPad perché a suo parere i 10 pollici (circa) erano il “minimo necessario” per un tablet. Perché questo cambio di rotta? Innanzitutto per questioni pratiche: il “mini” occupa meno spazio in borsa (e riesce finalmente a entrare anche in qualche borsetta), è la dimensione ideale per la funzione di e-book reader e tre etti di peso non affaticano la mano che lo sorregge.

Altra motivazione, ben più convincente, è che i concorrenti di Apple nei mesi precedenti, hanno lanciato nuovi prodotti della fascia “mini tablet” (da 7 pollici), che costano molto meno di un iPad: il Nexus 7 di Google (prodotto da Asus) e il Kindle Fire di Amazon. Inoltre, il 26 ottobre uscirà il nuovo sistema operativo Windows 8 e spunteranno come funghi nuovi dispositivi che integrano questo programma (fra i quali Surface, l’anti-iPad di Microsoft).


C'è un’ampia fascia di possibili compratori di tavolette touchscreen che non si possono permettere il costo di un iPad, quindi la mossa di Apple va anche nella direzione di intercettare - ed educare con un prodotto di qualità – gli esclusi dalla “rivoluzione tablet”, mantenendo al tempo stesso la supremazia nel mercato di questi dispositivi.

I vostri commenti
3

Stai visualizzando  dei 3 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo