logo san paolo
giovedì 09 luglio 2020
 
 

Il teatro? Un gioco da ragazzi

12/04/2013  La rassegna "Giocateatro", a Torino dal 12 al 21 aprile, è un ottimo esempio di come si possano educare le giovani generazioni alla cultura e al senso civico in modo divertente.

La favola filosofica "Il re bambino".
La favola filosofica "Il re bambino".

Si ascolta di frequente il lamento degli adulti sul fatto che le nuove generazioni non hanno amore per la cultura, che è difficile avvicinarle a forme artistiche, quali il teatro, che aiuterebbero a trattare argomenti utili alla crescita ed educherebbero a sviluppare uno spirito critico. Tutto vero, ma si omette di indagare se lo sforzo per rendere accessibili tali contenuti sia adeguato: se, in altre parole, il mondo adulto e la creatività artistica sono in grado di produrre un teatro, una musica, un cinema, una filosofia capaci di coinvolgere il pubblico più giovane. Non basta riproporre un prodotto concepito per gli adulti con qualche veloce adattamento, occorre una eleborazione ispirata fin dall'origine al mondo dell'infanzia.

Giocateatro Torino
è un ottimo esempio di come si possa fare cultura in maniera ludica per e con i bambini-ragazzi.
In programma nella città piemontese dal 12 al 21 aprile, questa "Vetrina di teatro per le nuove generazioni" presenta al pubblico delle famiglie, dei ragazzi, degli insegnanti e degli operatori culturali provenienti da tutt'Italia e anche dall'estero una selezione delle migliori novità delle compagnie di teatro per l'infanzia del territorio. Nelle giornate professionali della rassegna, dal 17 al 19 aprile, una giuria di esperti visionerà i 14 spettacoli in concorso, decretando un vincitore.

Cosa propone, in concreto, Giocateatro? Per i piccolissimi, sui 2-3 anni, ecco ad esempio Il gioco del lupo di Teatrodistinto, nel quale si affronta un tema complesso come l'aggressività, attraverso un racconto senza parole, ricco di atmosfere. Per il pubblico dai cinque anni, Il re pescatore della Fondazione Tgr onlus è la storia di un re che ha abbandonato ogni cura di sé e del suo regno per dedicare tutto il suo tempo a pescare un pesce favoloso che porta con sé un segreto: una favola filosofica sul tempo, custode, come il mare, dei nostri sogni e desideri più segreti.

"Pippi Calzelunghe" del Teatro d'Aosta.
"Pippi Calzelunghe" del Teatro d'Aosta.

Il cartellone, che alterna generi e tecniche teatrali differenti, prosegue con un classico come Pippi Calzelunghe del Teatro d'Aosta; Parole e sassi - Il racconto di Antigone per le nuove generazioni del Collettivo progetto Antigone/Teatro degli acerbi; uno spettacolo riservato agli adolescenti con l'adattamento del romanzo di Enrico Brizzi Jack Frusciante è uscito dal gruppo per affrontare inquietudini, interrogativi, inconsolabili dolori dei ragazzi in un'età di cambiamenti; ViaggioadAuschwitz a/r della Compagnia Il Melarancio, la storia del lungo cammino che ha ripercorso il viaggio di deportazione di 26 ebrei catturati in provincia di Cuneo...

Temi seri, in grado di formare la mente e le coscienze dei ragazzi, sempre proposti in espressioni e forme che possano sollecitare il loro interesse. Perché lo spettatore di oggi è il cittadino di domani.


Dove & Quando
Giocateatro Torinio, dal 12 al 21 aprile. Info: www.giocateatrotorino.it

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%