logo san paolo
sabato 25 giugno 2022
 
dossier
 

Il viaggio dei nostri lettori nella Cuba dei tre pontefici

15/12/2017  Giovanni Paolo II vi andò nel 1998, Benedetto XVI nel 2012, Francesco nel 2015 e nel 2016. Sulle loro orme il pellegrinaggio ha visto il suo culmine nella cattedrale dell’Avana, alla presenza del nunzio.

«Che Cuba si apra al mondo e il mondo si apra a Cuba». Le parole di san Giovanni Paolo II sono ancora una volta risuonate nella cattedrale dell’Avana, domenica 26 novembre scorso, nella celebrazione eucaristica presieduta dal nunzio apostolico a Cuba monsignor Giorgio Lingua. La splendida chiesa nel centro storico della capitale era stipata di oltre trecento lettori di Famiglia Cristiana, arrivati nell’isola caraibica in un viaggio-pellegrinaggio sulle orme degli ultimi tre Papi. Giovanni Paolo II visitò Cuba nel 1998, Benedetto XVI nel 2012. Francesco venne nel 2015 e nel 2016, incontrando qui il Patriarca di Mosca. E che «al termine della Messa celebrata in piazza della Rivoluzione, disse: “Chi non vive per servire, non serve per vivere”», ha ricordato monsignor Lingua nell’omelia.

Con lo stesso spirito di apertura e di incontro si sono mossi i lettori della nostra rivista. Che hanno avuto modo di ammirare le bellezze artistiche dell’Avana, la sua storia e umanità, ma anche di incontrare nella cattedrale, oltre al parroco, i Paolini che fanno il loro apostolato nell’isola, attraverso la libreria e la pubblicazione di libri e periodici.

Dal 25 novembre fino al 3 dicembre, i lettori del nostro settimanale hanno vissuto una straordinaria esperienza di fede e di cultura, oltre che di svago, viaggiando nei Caraibi sulla nave Msc Opera e toccando, dopo Cuba, anche la Giamaica, le Cayman e l’affascinante sito archeologico maya di Tulum in Messico.

Il viaggio è stato l’occasione per presentare ai tanti fedelissimi di questo appuntamento annuale don Antonio Rizzolo, alla sua prima esperienza da quando è stato nominato direttore del giornale. Sempre apprezzate, durante la navigazione, le catechesi di don Romano Matrone che, in sintonia con il titolo del viaggio, ha ripercorso lo sforzo dei tre Papi nell’applicazione del Concilio, proponendo una riflessione sulle tre perle del Vaticano II: la riscoperta biblica del popolo di Dio, la centralità della Parola di Dio e l’Eucaristia memoriale della Pasqua di Cristo.

Affascinante, infine, la presenza di don Antonio Mazzi che proprio in viaggio ha festeggiato i suoi 88 anni, mostrandosi con le sue omelie sempre giovane nello spirito e ricco di iniziative in campo educativo.

DAL 29 APRILE AL 10 MAGGIO. PER L’ANNO PROSSIMO LA META È L’IRLANDA

La prossima crociera per i lettori di Famiglia Cristiana sarà dal 29 aprile al 10 maggio 2018 e toccherà il cuore del Regno Unito cattolico. Partirà da Amburgo in Germania sulla Msc Meraviglia e toccherà la Scozia, le Orcadi, l’Irlanda e l’Inghilterra. Nel 2018 proprio a Dublino sarà celebrato l’Incontro mondiale delle famiglie, per cui avremo modo di approfondire con don Romano Matrone la Amoris laetitia di papa Francesco, oltre a prepararci al Sinodo dei giovani di ottobre con le riflessioni di don Antonio Mazzi. Come sempre, a partire da metà gennaio, si troveranno tutte le informazioni necessarie sulle pagine di Famiglia Cristiana.

Multimedia
Crociera a Cuba con i lettori, le immagini di un viaggio fra fede, cultura e natura
Correlati
I vostri commenti
1

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo