Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
sabato 18 maggio 2024
 
 

Il volto drammatico di Robin Williams

30/05/2010  In One hour photo interpreta un uomo impazzito di solitudine che lavora in uno studio fotografico

Eravamo abituati a vederlo interpretare tutto un altro genere di personaggio: dal professore de L'attimo fuggente a Patch Adams. In One hour photo Robin Williams è un uomo folle, violento, impazzito per la profonda solitudine. Lavora nel laboratorio fotografico di un centro commerciale e colleziona le foto delle famiglie felici dei suoi clienti: immagini di vacanze, feste di compleanno, bambini e coppie spensierate. Apparentemente modesto e timido, nasconde un lato oscuro: di ogni rullino che la famiglia Yorkin porta a sviluppare, Sy Parrish ne fa una copia per sé e le attacca in casa. Tutto va bene, fino a quando scopre che questa famiglia apparentemente perfetta, non è così felice.

Nel via vai continuo di una città metropolitana si consuma così il dramma della solitudine di un uomo che cerca conforto e compagnia in immagini di estranei. Una mania folle che lo rende pericoloso e violento. Robin Williams è bravo nel rappresentare il dramma psicologico di Sy, lasciando sempre sul filo della tensione.

Domenica 30, 21.00 - Sky Cinema Mania
Pubblico: adulti
Giudizio critico: buono

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo