logo san paolo
lunedì 08 agosto 2022
 
 

In mostra a Reggio Calabria i quadri confiscati alla mafia

05/05/2016  Una vittoria della legalità: 125 tele di artisti come De Chirico, Sironi, Fontana, Ligabue, Dali e Guttuso, insieme ad opere più antiche, saranno esposte nel nuovo Palazzo della Cultura.

I saloni del Palazzo della Cultura di Reggio Calabria
I saloni del Palazzo della Cultura di Reggio Calabria

Non solo ville e terreni. Anche opere d'arte, non si sa quanto apprezzate. Nel patrimonio dei mafiosi ci sono anche quadri di grandi artisti. Tele firmate da Sironi, De Chirico, Ligabue, Carrà, Fontana, Guttuso. E chissà che fine ha fatto quel meraviglioso Caravaggio (una Natività con i santi Lorenzo e Francesco d'Assisi) rubato il 18 ottobre del 1969 nell'Oratorio di San Lorenzo a Palermo.

 

Non si sa se e quando potremo rivedere quel capolavoro, ma intanto consoliamoci ammirando le 125 opere che dal 7 maggio vengono esposte nelle sale del Palazzo della Cultura di Reggio Calabria. Ai quadri degli artisti citati si aggiungono la collezione “San Paolo” di icone russe e la “copia” del San Giorgio attribuita ad Antonello da Messina. Le opere andranno a formare una collezione permanente e nel nuovo Palazzo della Cultura ci saranno spazi dedicati anche agli artisti contemporanei calabresi.

 

La cultura e la lotta per la legalità sono legate a filo stretto. Così la mostra delle opere d'arte confiscate alla mafia sarà sempre un segnale e un monito: il simbolo di un patrimonio restituito alla comunità”, dichiara Eduardo Lamberti-Castronuovo, assessore provinciale alla Cultura e alla Legalità. Il Palazzo ospiterà anche la Biblioteca, in cui saranno raccolti libri rari dal Sette all'Ottocento della Collezione Calarco.

 

Questi sono giorni di grande vitalità culturale per Reggio Calabria, che dal 25 aprile al 25 maggio celebra gli Stati Generali della Cultura. Per l'occasione è stato presentato, alla presenza di Matteo Renzi, il nuovo allestimento del Museo Archeologico (con le sale dedicate ai Bronzi di Riace). Non è mancato anche un importante omaggio musicale il 29 aprile, con il concerto al Teatro Cilea dell'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, solista il violoncellista Mario Brunello.

 

I vostri commenti
2

Stai visualizzando  dei 2 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo