logo san paolo
martedì 30 novembre 2021
 
 

Incentivi a tutto gas

01/04/2011  Gli automobilisti che passano al gpl hanno diritto a 500 euro di contributi. E col metano si arriva a 650 euro

Passare al gpl o al metano conviene. All’ambiente, ma anche al portafoglio dell’automobilista. Alla sezione Incentivi Mse 2011 del sito Internet del consorzio Ecogas (vai al sito), infatti, è possibile prenotare gli incentivi per la conversione del veicolo. Ad averne diritto, ha fatto sapere Ecogas con un comunicato, sono le persone fisiche e giuridiche che trasformano la vettura a gpl o a metano da un operatore che abbia aderito all’iniziativa. Il contributo, come lo scorso anno, è pari a 500 euro per il passaggio al gpl e a 650 euro per quello a metano.

Chi ne ha diritto. I veicoli che possono godere degli incentivi sono quelli classificati come M1 (trasporto di persone, aventi al massimo otto posti a sedere oltre al sedile del conducente) e come N1 (trasporto merci, aventi massa non superiore a 3,5 tonnellate).

Come funziona. I contributi sono detratti sotto forma di sconto direttamente in fattura e per ottenerli è necessario rivolgersi alle officine aderenti all'iniziativa che cureranno tutte le pratiche burocratiche. L'incentivo viene assegnato in ordine cronologico di prenotazione e il collaudo dell'impianto va eseguito entro 90 giorni dalla prenotazione.

I soldi a disposizione. «Il fondo a disposizione per il 2011», ha dichiarato Alessandro Tramontano, presidente del Consorzio Ecogas, «ammonta a 24.811.266 euro. È il risultato degli stanziamenti residui, del fondo strutturale previsto dalla legge 403/97 e del monitoraggio finale relativo agli incentivi Mse 2006/2010 condotto dal consorzio Ecogas in qualità di referente del ministero dello Sviluppo economico per la gestione delle prenotazioni e del monitoraggio».

Tag:
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo