Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
sabato 18 maggio 2024
 
 

Intesa San Paolo supporta gli studenti in Interaction design

15/05/2024  Un prestito d'onore fino a 50 mila euro per facilitare la formazione nell'ambito della rigenerazione ambientale e sociale.

Copenhagen Institute of Interaction Design (Ciid) e Intesa Sanpaolo hanno siglato un accordo per offrire agli studenti che vogliono frequentare il corso annuale master level di Interaction Design, un prestito d'onore fino a 50 mila euro per facilitare la formazione nell'ambito della rigenerazione ambientale e sociale. Un corso unico in Italia che parte da Bergamo, presso l'ex monastero di Astino, che consente di approfondire il mondo dell'Interaction, la progettazione dell'interazione tra esseri umani e tecnologie digitali. Grazie all'accordo sottoscritto con Intesa Sanpaolo, il Copenhagen Institute of Interaction Design offre l'opportunità di accedere a "per Merito", il prestito d'onore fino a 50 mila euro per coprire l'intero costo del programma (36.500 euro), ma anche spese di vitto, alloggio e trasporto, senza alcuna garanzia richiesta da parte della banca.
 

"Siamo orgogliosi di collaborare con Ciid per offrire agli studenti l'opportunità di accedere con serenità a una formazione qualificata, che consente uno sbocco lavorativo concreto", afferma Andrea Lecce, responsabile direzione Impact Intesa Sanpaolo. "Il nostro prestito d'onore per Merito - aggiunge - è pensato per rispondere alle esigenze dei giovani, al loro diritto all'istruzione e alla formazione e rappresenta uno strumento per contrastare l'abbandono scolastico che spesso si accompagna a ragioni di natura anche economica, favorendo l'incontro tra domanda di lavoro e offerta formativa. Dal 2019 Intesa Sanpaolo ha attivato oltre 285 milioni di euro di finanziamenti a circa 17 mila studenti, contribuendo ad alleggerire la spesa delle famiglie e degli studenti che provvedono al proprio mantenimento durante gli studi".

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo