logo san paolo
mercoledì 27 ottobre 2021
 
 

Istat: ecco perche italiani si nasce

21/05/2013 

Pare che in Italia il problema della cittadinanza ai minori figli di extracomunitari sia un tema controverso. In realtà non è così. Secondo l’Istat, oltre il 70% degli italiani è favorevole alla cittadinanza per i minori nati e cresciuti nel nostro Paese.
È infatti prima di tutto una questione di “buon senso” e dell’insensatezza di crescere come “italiani con cittadinanza straniera”. In Italia, oggi vivono tra 4 e 5 milioni di stranieri, 4 milioni e 230mila i regolari.

Sempre più è una realtà stabile: oltre la metà ha un permesso di soggiorno da almeno 5 anni. Con la stabilità, aumentano famiglie e bambini. Uno straniero su quattro è minorenne: 932mila sono i minori e 572mila sono nati nel Belpaese.
La percentuale degli “stranieri nati in Italia” è in crescita, basti pensare che negli asili, tra gli stranieri, i nati in Italia sono quattro su cinque. È noto come gli immigrati ringiovaniscano il nostro Paese. Il 19% dei nati nel 2011 ha almeno un genitore straniero, a fronte di un Paese che invecchia e a cui, secondo il Censis, serviranno altre 500mila badanti nei prossimi 15 anni.
Inoltre ragazzi stranieri crescono e frequentano la scuola: tra i banchi, sono l’8,4%. Questa percentuale comprende anche bambini nati e cresciuti qui, che crescono come i compagni di classe “italiani da più generazioni”.

Successivamente lavorano in tutti i settori; un dato per tutti: senza stranieri, in un anno a Milano ci sarebbero 2.600 imprese in meno. Chi è nato in Italia ed è stato residente senza interruzione fino alla maggiore età, una volta spente le diciotto candeline, può chiedere che gli venga “concessa” la cittadinanza italiana.
I pochi dati disponibili ci dicono che ogni anno il 37% dei giovani stranieri nati in Italia, che pure risultano residenti al momento della maggiore età, non ottengono la cittadinanza italiana per mancanza di requisiti. Potranno dunque divenire italiani in seguito. Ma in Italia, il tasso di naturalizzazione è dell’1,9%, un tasso bassissimo, non corrispondente alla realtà, e con attese burocratiche che arrivano anche ai 4-5 anni. E questo accade mentre essi, in effetti, non sono immigrati ma “stranieri a casa propria”.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 57,80 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%