logo san paolo
lunedì 30 novembre 2020
 
dossier
 

Kasper: "Nessuna contraddizione tra verità e misericordia"

30/09/2015  Il Segretario del Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani ha presentato il suo libro intervista “Testimone della misericordia” (Garzanti): "Linguaggio e atteggiamento inclusivi saranno la cifra del confronto tra i padri sinodali. Il magistero della Chiesa è fatto di ascolto. Poi sarà il Papa a decidere"

«Dio ha un cuore per l’uomo. Ha un cuore per ciascuno. E vuole la vita del peccatore. E chi dice che bisogna scegliere tra misericordia e verità non capisce che non c’è contraddizione tra le due cose: la misericordia è la verità del Vangelo». Il cardinale Walter Kasper, alla vigilia del Sinodo dei vescovi presenta il suo libro intervista “Testimone della misericordia” (conversazioni con Raffaele Luise, edizioni Garzanti). Cerca i termini giusti in italiano per non essere frainteso mentre spiega che «nella Chiesa non ha senso parlare di conservatori e riformisti. Il Papa è un conservatore della dottrina che propone costantemente la novità del Vangelo. Il Vangelo si rinnova continuamente non nel senso che cambia la dottrina, ma nel senso che ha sempre qualcosa di nuovo da dire agli uomini e alle donne di oggi. Il Vangelo ha una ricchezza inesauribile. Se ci si ferma nell’immobilismo non si trasmette il fuoco della fede, ma soltanto ceneri». Anche nel libro  aveva specificato:  «Durante il Sinodo straordinario io non ho parlato molto, ho preferito ascoltare e cercare di capire le motivazioni dei critici. Non è mia intenzione promuovere il cambio di dottrina, quello che voglio è renderla rilevante per i problemi che la gente vive e sui quali si interroga». E sui punti caldi dei separati, dei divorziati risposati, delle unioni gay, della contraccezione il cardinale non avanza ipotesi: «Sarà il Sinodo a discutere e non solo su questi punti, ma su tutti i problemi della famiglia. Con il cuore aperto, con un linguaggio e un atteggiamento inclusivi, con l’ascolto. Il Papa ha questa “teologia del popolo” argentina che risale al Concilio Vaticano II. In questa visione  il magistero della Chiesa non può essere che di ascolto e di grande apertura verso la pietà popolare perché il popolo possiede il fiuto e la saggezza per andare avanti. Ma essere magistero che ascolta non vuol dire essere magistero che non decide. E il Papa, dopo aver ascoltato, lo farà. Non è un nuovo modo di operare, è il ritorno alla tradizione. Pensiamo al Concilio degli Apostoli a Gerusalemme. Pietro presiede l’assise e parla per primo, poi ascolta, soprattutto Paolo con il quale ha dibattiti molto accesi. Infine decisero insieme con il plauso della comunità. Penso che quel Concilio debba essere, ora e in futuro, modello per il Sinodo».

Multimedia
Sinodo: in aula anche bimbi e telefonini
Correlati
I vostri commenti
2
scrivi

Stai visualizzando  dei 2 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 0,00 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 0,00 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%
    I LOVE ENGLISH JUNIOR
    € 69,00 € 49,90 - 28%
    PAROLA E PREGHIERA
    € 33,60 € 33,50
    VITA PASTORALE
    € 29,00
    GAZZETTA D'ALBA
    € 62,40 € 0,00 - 14%