logo san paolo
domenica 07 agosto 2022
 
chiesa ortodossa
 

Kirill licenzia il suo "ministro degli esteri"

08/06/2022  Dopo 13 anni trascorsi in veste di presidente del Dipartimento degli Affari Ecclesiastici Esterni del Patriarcato di Mosca, Hilarion lascia la capitale russa e diviene metropolita di Budapest e Ungheria.Pagherebbe così la sua prudenza sulla guerra in Ucraina

Il metropolita di Volokolamsk, Hilarion non  è più il “ministro degli esteri” del Patriarca di Mosca Kirill. Dopo 13 anni trascorsi in veste di presidente del Dipartimento degli Affari Ecclesiastici Esterni del Patriarcato di Mosca, Hilarion  lascia la capitale russa e diviene metropolita di Budapest e Ungheria. Come si legge in una nota ufficiale, HIlarion è quindi sollevato, dalle sue funzioni di membro permanente del Santo Sinodo della Chiesa Ortodossa Russa e di rettore dell'Istituto di Studi Avanzati dei Santi Cirillo e Metodio.

Al suo posto il Santo Sinodo ortodosso ha scelto il metropolita Antonij di Korsun, nominandolo membro permanente del Santo Sinodo della Chiesa Ortodossa Russa, con il titolo di Volokolamsk.

Diversi osservatori ritengono che il trasferimento di Hilarion in Ungheria sia dovuto alle sue posizioni sulla guerra in Ucraina, non del tutto allineate con quelle del Patriarca Kirill, totalmente schierato a sostegno del Cremlino. Già a gennaio, un mese prima dell’attacco contro l’Ucraina ordinato da Putin, ospite di un programma della televisione russa “Rossiya 24”, Hilarion aveva detto: “Sono profondamente convinto che la guerra non sia un metodo per risolvere i problemi politici accumulati”.

Ora di fatto il ruolo di Hilarion viene ridimensionato. Risale al 22 dicembre scorso il suo incontro in Vaticano con Papa Francesco “in spirito di fraternità”.

Il metropolita Ilarion di Volokolamsk (al secolo Grigorij Alfeev) è nato a Mosca nel 1966. È presidente del Dipartimento per le relazioni esterne del Patriarcato di Mosca, membro permanente del Santo Sinodo. Dottore di teologia dell’Istituto Ortodosso Saint-Serge di Parigi, è inoltre compositore di musica sacra e sinfonica. È autore di numerose pubblicazioni in russo e in varie lingue occidentali, tra le quali una quarantina di volumi di teologia dogmatica, omiletica, spiritualità, patrologia e traduzioni di patristica dal siriaco e dal greco antico. Presso le Edizioni San Paolo è in corso di pubblicazione la sua opera in più volumi Gesù Cristo. Vita e insegnamento. L’ultimo titolo pubblicato, nell’aprile di quest’anno, è I miracoli di Gesù.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo