Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
giovedì 25 aprile 2024
 
 

L'allenatore espulso durante la partita

03/12/2014  Marco allena una squadra del Csi e insegna ai suoi ragazzi lealtà in campo e rispetto per le regole. Ma un giorno anche lui ha da ridire con l'arbitro...

Espulso. Cacciato dall'arbitro per proteste. Prima o poi doveva succedere e oggi è successo.

Manca poco alla fine della partita, siamo sotto nel punteggio ma lottiamo per orgoglio. Ci danno un corner. Federico si affretta a recuperare il pallone, il portiere avversario non gradisce e lo artiglia nelle parti basse. Volano parole. Il mio giocatore riceve pure uno spintone, ma non alza le mani, perché così gli abbiamo sempre detto. L'arbitro li espelle entrambi. Ma come? Non è giusto. Fede si allontana tutto solo a testa bassa, in lacrime, verso lo spogliatoio. La visione mi è insopportabile. Non posso lasciarlo solo.

Mi parte lo sclero e inizio a urlare all'arbitro che questo non è calcio, che non può farci menare per tutta la partita e pure buttarci fuori. "E adesso caccia anche me!". "Certo che la caccio. Vada fuori". Vado. Raggiungo Fede, lo consolo e ci guardiamo insieme gli ultimi minuti della gara. A momenti segniamo anche.

E ora attendo sereno il verdetto della giustizia sportiva e l'inevitabile squalifica.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo