logo san paolo
domenica 23 gennaio 2022
 
 

L'architettura secondo Antonio Citterio

15/10/2012  Allo spazio FMG a Milano la mostra “Progetti recenti” ricostruisce la storia del progettista e designer milanese, uno degli artefici del successo internazionale del Made in Italy.

     I suoi lavori, che spiccano nelle maggiori collezioni del mondo, dal Pompidou di Parigi al Moma di New York, sono il fiore all’occhiello di prestigiosi marchi come Vitra, B&B, Kartell, Flos, Guzzini. I suoi edifici sono entrati negli annali dell’architettura: dalla sede a Milano del gruppo Ermenegildo Zegna agli hotel Bulgari di Bali, Milano e Londra (inaugurato quest’ultimo nel maggio 2012), alla riqualificazione di palazzo Aporti a Milano completata nel 2010, fino al complesso residenziale e per uffici nella Hafen City di Amburgo.


     Stiamo parlando di Antonio Citterio, architetto, urbanista, designer, nato a Meda nel 1950. Compasso d’oro nel 1987 e 1995, prestigioso riconoscimento per il design.  Ora, nello SpazioFmgperl'architettura  di via Bergognone 27 a Milano è stata allestita una mostra, con la curatela di Luca Molinari e Simona Galateo (fino al 19 ottobre), dedicata ai progetti di architettura recenti dello studio "Antonio Citterio Patricia Viel and partners".

Nello spazio FMG sono allineati modelli, plastici, disegni e tutte le tappe in fase di studio e realizzazione di quattro progetti, vanto della creatività italiana per la pulizia delle forme e i materiali impiegati tipici della tradizione, come il Technogym Village a Cesena, primo esempio di Wellness Campus al mondo, presentato in questa mostra in anteprima.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo