logo san paolo
venerdì 12 agosto 2022
 
MUSICA D'AUTORE
 

L'Est incontra l'Ovest: a rappresentare l'Italia, il tenore Gianluce Sciarpelletti

27/06/2022  In occasione dell’anno culturale italo-cinese, l’incontro dei due mondi musicali è stato il tema del concerto tenutosi sabato 25 giugno al Teatro dell’Opera di Roma, nel quale diversi artisti si sono cimentati nell’esecuzione di famosi brani musicali tratti appunto dalla migliore tradizione della terra del Dragone ed Italiana.

L'Est ha incontrato l'Ovest. È accaduto a Roma, sabato 25 giugno. In occasione dell’anno culturale italo-cinese, l’incontro delle due culture musicali è stato il tema del concerto tenutosi al Teatro dell’Opera della capitale nel quale diversi artisti si sono cimentati nell'esecuzione di famosi brani musicali tratti appunto dalla migliore tradizione cinese ed Italiana.

Tra i più famosi sono stati eseguiti “Mo li Hua”, brano dal quale Giacomo Puccini trasse ispirazione per un momento significativo della sua opera Turandot, la celeberrima “Nessun dorma” sempre tratta dalla Turandot, poi ci sono stati “Jasmine Flowers”, “Nuovo Cinema Paradiso”, “Butterfly lovers”, “Living the Dream”, “My Beautiful Hometown”, “The Song of Yangtze River”. A chiusura del concerto, il “Brindisi” dalla Traviata di Giuseppe Verdi. Giovani talenti cinesi sono stati guidati dalla bacchetta di Junoing Quian che  ha dirietto l’orchestra Roma Sinfonietta. 

In rappresentanza della cultura occidentale e della musica italiana, il celebre tenore Gianluca Sciarpelletti s'è cimentato nell’esecuzione dell’aria della Turandot “Nessun dorma” duettando poi con il soprano in lingua cinese nella canzone “The Song of Yangtze River”

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo