logo san paolo
mercoledì 15 luglio 2020
 
MIGRANTI
 

L'Europa dell'orrore

27/08/2015  Un Tir carico di salme trovato sull'autostrada A4, in Austria, a poche ore dal recupero di cinquanta salme stipate nella stiva di un peschereccio. Quando la smetteremo di tirar su muri fisici e mentali e metter fine a tutto questo in nome della nostra umanità?

In questi giorni tormentati sembra che l’orrore in tutta Europa stia facendo gli straordinari. A poche ore dalla strage dei 52 migranti poveri confinati nella stiva di un peschereccio, ecco che in Austria, sull’autostrada A4, viene ritrovato un camion carico di rifugiati morti anch’essi per soffocamento, tra i tormenti, immaginiamo, più atroci. Dicono che per poter uscire pochi secondi per poter respirare fossero costretti a pagare. Chi non aveva soldi rimaneva nella sentina dell’imbarcazione. Altre tre donne sono state trovate senza vita tra i naufraghi di un gommone alla deriva. Potranno tutte quelle vittime innocenti dirci qualcosa? E’ il momento di porre fine a questa orrore bestiale, frutto delle politiche cieche, ottuse e demagogiche dei muri (fisici e mentali, fatti di pregiudizi), di dare un’anima all’Europa e di mettere in campo un serio piano di emergenza.

Facciamo nostre le parole del ministro dell’Interno Johanna Mikl-Letitner, che chiede alla Ue di istituire subito dei centri di accoglienza sui confini dell’Unione europea “per permettere il trasferimento in sicurezza dei profughi nei 28 Stati membri”.  I viaggi della speranza non si fermano: solo 3 mila nelle ultime ore, nel Canale di Sicilia. Le navi che incrociano al largo del Canale di Sicilia inquadrate nel dispositivo Frontex, continuano a salvare vite umane, ma non basta. Serve un’azione congiunta dell’Europa per creare corridoi umanitari, un accordo serio per distribuire i campi profughi, leggi speciali per gestire l’emergenza. Tirar su muri non serve a nulla, fa solo il gioco delle politiche demagogiche e d’accatto, che di fronte a un’ecatombe umanitaria mirano a rastrellare qualche voto in più. In quelle stive piene di morti innocenti abbiamo lasciato il nostro senso di umanità, oltre che il senso ultimo dell'unità europea.

I vostri commenti
6
scrivi

Stai visualizzando  dei 6 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 0,00 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%