Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
sabato 15 giugno 2024
 
NUBIFRAGIO A ROMA
 

L'ultima di Marino, annuncia l'emergenza, poi se ne va a MIlano

07/11/2014 

Romani di Roma! Armatevi e restate! Il sindaco di Roma Ignazio Marino continua a occupare la scena delle critiche. Dopo le abbondanti piogge, la Capitale è tornata alla (quasi) normalità. la temuta bomba d'acqua non c'è stata. Molti danni, infiniti disagi, ma poteva andare peggio. La chiusura delle scuole decretata dal Comune è parsa però un po’ eccessiva, anche se ha contribuito ad alleggerire il traffico. Ma è parso ben strano che il sindaco, soprannominato dopo l’ultimo nubifragio “Sottomarino”, annunciasse il codice rosso in vista di un’eventuale bomba d’acqua, convocasse la protezione civile, le associazioni di volontariato per svuotare tombini e pulire marciapiedi e poi se ne andasse da Roma, diretto a Milano, per partecipare a una riunione dell’Anci.

E sempre a proposito del sindaco della bicicletta (la sua specialità, insieme ai matrimoni gay, fin dall’inizio del mandato: ha fatto chiudere al traffico interi quartieri, ha triplicato il costo dei parcheggi e ha aumentato il ticket delle strisce blu) fa specie il giallo delle multe non pagate. L'ex senatore Marino abita a due passi dal Pantheon (con Palazzo Madama era praticamente casa e bottega, beato lui) ma pare che non abbia fatto in tempo a rinnovare il permesso per guidare con la sua Panda rossa in centro. Per cui pare si sia beccato 10 multe in rapida successione, due pagate otto no. A un anno e mezzo dalla sua elezione a sindaco, inoltre, non aveva ancora rimosso la sua auto dal parcheggio del Senato. Lo ha fatto solo dopo una raccolta di firme di senatori di tutto l’arco costituzionale, (a parte il Pd).

I vostri commenti
1

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo