logo san paolo
lunedì 13 luglio 2020
 
 

Droga, 250 mila morti l'anno

10/01/2012  In tutto il mondo, secondo uno studio della rivista "Lancet", circa 200 milioni di persone fanno uso di droghe. E 250 mila perdono la vita per l'abuso di sostanze stupefacenti.

Non è incoraggiante il quadro che emerge dalla ricerca del National Drug and Alcohol Research Centre dell’Università del New South Wales di Sydney, appena pubblicata sulla rivista Lancet: circa 200 milioni di persone nel mondo, da un minimo di 149 ed un massimo di 271 milioni, fanno uso di droghe. Questo significa che sono consumate da 1 persona su 20 nella fascia d'età 15-64 anni, senza dimenticare che potrebbe trattarsi di un dato sottostimato, visto il carattere di illegalità del commercio delle sostanze tossiche. Le droghe considerate nell’indagine sono gli oppioidi, le amfetamine e la cocaina, mentre rimangono fuori alcool e fumo.

Gli autori dello studio fanno notare che a causa delle conoscenze limitate sull’uso e la natura dei danni correlati, non sono mai stati valutati, inoltre, gli effetti negativi di altre sostanze quali MDMA (ecstasy), droghe allucinogene, sostanze inalanti o l’utilizzo non-medico di benzodiazepine (come il valium) o degli steroidi anabolizzanti.

Nello specifico dell’indagine, emerge che 125-203 milioni di persone nel mondo usano la cannabis, 14-56 milioni le amfetamine, 14-21 milioni la cocaina e 12-21 milioni gli oppioidi. La cannabis è consumata principalmente in Australia e in Nuova Zelanda, mentre l’uso degli oppioidi, inclusa l’eroina, è più forte nel vicino e medio Oriente.  La cocaina è consumata, invece, soprattutto in Nord America.

I rischi maggiori associati al consumo sono sostanzialmente quattro: il rischio overdose o, più in generale, di tossicità immediata subito dopo l'uso, quello di incidenti connessi alla reazione immediata della sostanza, la dipendenza, gli effetti a lungo termine sulla salute. Rimane estremamente alto il numero di morti per droga: ogni anno nel mondo 250.000 persone perdono la vita a causa degli stupefacenti, contro le 2,25 milioni di vittime per l’alcool e i 5,1 milioni di morti per il tabacco.

E’ una quota enorme in termini di vite umane e occorre non abbassare la guardia sui programmi di prevenzione e recupero. Gli autori precisano, inoltre, che non esiste alcun metodo standard per stimare la vera dimensione dei consumatori di droghe illecite, e che nessun metodo è appropriato per tutte le sostanze stupefacenti o per tutti i paesi.

I vostri commenti
2
scrivi

Stai visualizzando  dei 2 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 0,00 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%