logo san paolo
giovedì 27 gennaio 2022
 
 

La cooperazione si forma a Pavia

23/06/2015  Aperto il bando del Master internazionale in cooperazione allo sviluppo per l’edizione 2015/2016. Attesi a Pavia 30 studenti provenienti da tutto il mondo. Le iscrizioni scadono il 30 giugno.

Scadono il 30 giugno le iscrizioni alla XIX edizione del Master Universitario Internazionale in Cooperazione allo Sviluppo promosso dall’Università di Pavia, lo Iuss (Istituto Universitario Studi Superiori) di Pavia e da tre Organizzazioni non governative: Cisp, Coopi e Vis.

Il Master ha il sostegno del ministero degli Affari esteri e della Cooperazione Internazionale, del ministero dell’Istruzione, università e ricerca, della Tavola Valdese e della Fondation Assistance Internationale (Fai).

Il Master, un’eccellenza italiana riconosciuta a livello internazionale, seleziona e forma 30 studenti che intendono diventare esperti in cooperazione internazionale con sbocco nelle organizzazioni non governative, gli organismi internazionali e le agenzie delle Nazioni Unite, l’Unione Europea, le istituzioni operanti nella cooperazione governativa, o altre associazioni e soggetti non profit che si occupano di Cooperazione Internazionale. Dura 16 mesi e richiede un impegno a tempo pieno e un’ottima conoscenza dell’inglese, lingua in cui si tengono i corsi.

«La cooperazione internazionale è sempre più necessaria per trovare soluzioni intelligenti e durature alle complesse problematiche mondiali e a Pavia ci impegniamo per formare dei professionisti capaci con, competenza e passione, di promuovere lo sviluppo umano», spiega il professor Gianni Vaggi, direttore del Master.

Dal 1997 a oggi sono quasi 600 gli studenti formati, dei quali il 17 per cento provengono dall’Europa Occidentale e dagli Stati Uniti, il 6 per cento dai Balcani, il 9 per cento dall’Europa Orientale, il 14 per cento dall’America Latina, il 24 per cento dall’Africa, il 19 per cento dall’Asia e l’11 per cento dal Medio Oriente. L’82 per cento degli studenti riesce a trovare un lavoro entro 6 mesi dal diploma.

Le 500 ore di didattica in sede saranno completate da uno stage sul campo del periodo di 3/6 mesi che gli studenti potranno svolgere presso Ong, Organizzazioni Internazionali o altri enti pubblici e privati. Durante il corso gli studenti acquisiranno competenze essenziali con riferimento alla gestione dei gruppi di lavoro e alle sfide della comunicazione interculturale, con conseguente rafforzamento delle loro capacità di leadership, coordinamento e negoziazione in ambiente multiculturale.

Gli studenti saranno inoltre seguiti da un tutor nella scelta dello stage ed è il master stesso a procurare, ogni anno, in media circa 50 stage tra cui gli studenti possono scegliere quello che maggiormente ricalca le loro competenze/aspirazioni. Al termine dello stage, gli studenti discuteranno una tesi legata alla loro esperienza pratica o di ricerca. Il programma di studi rilascia 75 crediti secondo lo European Credit Transfer System.

Il partenariato multi-istituzionale tra le realtà accademiche e gli operatori del settore, come pure il carattere internazionale e multidisciplinare del percorso formativo sono i punti cardine del Master. È inoltre un principio fondante garantire, tramite borse di studio ad hoc, l’accesso a un limitato numero di studenti meritevoli appartenenti a categorie svantaggiate (con disabilità, rifugiati, appartenenti a minoranze etniche o gruppi economicamente vulnerabili).

Per informazioni e scaricare il bando:
www.cdnpavia.net
www.iusspavia.it/master_cd

Pagina facebook del master: www.facebook.com/mastercdn.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo