logo san paolo
sabato 04 dicembre 2021
 
dossier
 

La copertina più bella è di Famiglia Cristiana

13/06/2017  Il nostro giornale si è aggiudicato il prestigioso Premio Ferrari per la Copertina dell’anno. «È un riconoscimento al buon lavoro di squadra e quindi all’intera redazione di Famiglia Cristiana», ha commentato il direttore Antonio Rizzolo al momento della premiazione. Nel dossier, cari lettori, vi riproponiamo la copertina vincitrice, l’inchiesta collegata che realizzammo e una video intervista al nostro direttore, rilasciata subito dopo la cerimonia alla Triennale di Milano

La copertina vincitrice. Nella foto di copertina: il momento della premiazione, da sinistra: Matteo e Camilla Lunelli, l'attuale direttore di Famiglia Cristiana Antonio Rizzolo, l'ex direttore Antonio Sciortino (che guidava il giornale quando fu pubblicata la copertina "Bambini perduti") e il conduttore della serata Duilio Giammaria.
La copertina vincitrice. Nella foto di copertina: il momento della premiazione, da sinistra: Matteo e Camilla Lunelli, l'attuale direttore di Famiglia Cristiana Antonio Rizzolo, l'ex direttore Antonio Sciortino (che guidava il giornale quando fu pubblicata la copertina "Bambini perduti") e il conduttore della serata Duilio Giammaria.

Famiglia Cristiana si è aggiudicata il Premio Ferrari, giunto al traguardo della decima edizione, per la categoria Copertina dell'Anno. Così ha deciso la giuria, composta da illustri nomi della cultura e del giornalismo italiano.

Già altre volte la nostra testata era giunta alla selezione finale (che comprende cinque copertine), ma è la prima volta che ottiene il Premio. Con questa motivazione della giuria: “L'immagine della bambina che si sporge dal finestrino del treno per prendere due mele da una mano inguantata suscita una tenerezza che si scontra con le due parole terribili del titolo ‘Bambini perduti’. Una voluta contrapposizione grazie alla quale la copertina di Famiglia Cristiana dice, in modo esemplare ed essenziale, di un dramma che in Italia è quotidiano, il dramma di migliaia di piccoli migranti che arrivano nel nostro Paese e poi scompaiono nel nulla”.

I premiati e i giurati sul palco al termine della cerimonia di consegna.
I premiati e i giurati sul palco al termine della cerimonia di consegna.

L’altro riconoscimento – il Titolo dell’Anno – è andato al Messaggero di Roma con «Cuba libre», apparso sulla prima pagina del 27 novembre 2016, titolo che riassumeva le due pagine che il quotidiano romano aveva dedicato alla morte di Fidel Castro.

La proclamazione dei vincitori di «Titolo e Copertina dell'Anno» è avvenuta lunedì 12 giugno alla Triennale di Milano insieme alla consegna del Premio Ferrari «Arte di Vivere Italiana - Articolo dell'Anno» destinato al giornale straniero che abbia valorizzato lo stile di vita italiano e le nostre produzioni di eccellenza. È risultato vincitore per il 2016 il Wall Street Journal Magazine con un reportage sulla scuola di cucina di Anna Tasca Lanza, dal titolo «A Slice of Sicilian».

I vostri commenti
4

Stai visualizzando  dei 4 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo