logo san paolo
domenica 24 gennaio 2021
 
Solidarietà in movimento
 

La danza a Milano arriva nelle carcere, tra gli anziani, e le persone con disabilità

29/10/2020  Milano Dancing City è un progetto di promozione e diffusione della danza di Milano e per Milano: con laboratori nelle Rsa, e nel carcere di Opera

Milano Dancing City, progetto sociale di promozione e diffusione della danza a promosso dal Centro di Alta Formazione ArteMente, giovane e dinamica realtà cittadina dedita alla formazione professionale.
Rivolta a tutto il pubblico cittadino, la II edizione di Milano Dancing City rafforza la sua vocazione trasversale rispondendo ai nuovi bisogni post Covid-19: c'è una forte necessità di prossimità e contatto tra le persone forzate per mesi all’isolamento, ma sono ancora in parte ‘off limits’ o con forti restrizioni i luoghi normalmente deputati all’incontro.
Per questo il progetto, che si snoda da ottobre 2020 a maggio 2021, si orienta in modo particolare al coinvolgimento delle fasce socialmente deboli e molto spesso escluse dall’offerta culturale, con una sezione del programma chiamata portaMI a ballare che vuole portare la danza alle fasce più sensibili della cittadinanza, che non hanno possibilità di fruirne altrimenti. 
PortaMi a ballare propone attività rivolte a specifiche fasce di popolazione spesso escluse dall’offerta culturale: 
    • persone con disabilità: si vogliono aprire nuovi canali comunicativi e relazionali attraverso la Danceability, tecnica e approccio al movimento che nasce con l’obiettivo di permettere a persone con abilità differenti di relazionarsi e danzare insieme.
Milano Dancing City proporrà 8 lezioni gratuite condotte da Roberto Lun, specializzato in Danceability e Contact Improvisation, Real Time Composition e Authentic Movement, nonché coreografo della Cerimonia di Apertura delle Paraolimpiadi Invernali di Torino 2006. 
Le lezioni in programma da novembre 2020 a marzo 2021 presso la sede di ArteMente sono aperte a tutti. Il progetto vede il sostegno della Onlus Progetto Persona che sul territorio milanese si occupa di persone di diverse età con disabilità fisiche o psichiche. 
    • adulti affetti da malattie neurologiche e bambini affetti da autismo: partendo dalle evidenze scientifiche che confermano l’importanza dell’utilizzo della creatività sul benessere, Milano Dancing City, in collaborazione con l’Istituto Carlo Besta di Milano, organizzerà due momenti dedicati esclusivamente ai pazienti della struttura: uno per i bambini affetti da autismo il 19 aprile e uno per gli adulti malati neurologici il 21 aprile
Sono infatti in fase di produzione due performance della compagnia Lost Movement, sviluppate appositamente per la struttura in collaborazione con la Dott.ssa Veronica Redaelli e il Direttore Scientifico Fabrizio Tagliavini. La performance i bambini verterà sull'espressività del viso, trovando nell'empatia della mimica facciale il canale di comunicazione tra i danzatori e i piccoli spettatori. Con gli adulti si esplorerà invece l'organo della pelle vista come involucro che racchiude la memoria corporea e come membrana con cui entrare in contatto e in relazione con l'altro. 
    • persone di terza età: Milano Dancing City intende portare la danza all’interno della RSA Polo Geriatrico Riabilitativo 1 e 2 di Milano “Anni Azzurri”, attraverso lezioni di ballo a cura del maestro Roberto Lun in collaborazione con la Dott.ssa Alessandra Ciavattini.
Cinque incontri da gennaio a marzo 2021 offriranno un momento di socializzazione e svago a persone che non hanno abitualmente possibilità di uscire, recarsi a teatro o frequentare corsi e lezioni e i cui bisogni si rifanno in primo luogo alla sfera relazionale ed emotiva.
    • detenuti: Milano Dancing City ha avviato una collaborazione con Opera Liquida, associazione culturale e compagnia teatrale composta da detenuti ed ex detenuti del carcere Milano Opera e con la compagnia Fattoria Vittadini, ideando un laboratorio di movimento ad hoc per i detenuti attori della Casa di Reclusione Milano - Opera: 10 incontri da ottobre 2020 a febbraio 2021 guidati da Riccardo Olivier, co-fondatore e project manager di Fattoria Vittadini da tempo impegnato in progetti con focus su arte e inclusione. Obiettivo è quello di creare un momento di confronto tra espressioni culturali differenti, il teatro e la danza, arricchendo gli strumenti di ricerca artistica, riflessione e autoanalisi delle persone recluse.
Tutte le attività sono gratuite
Per partecipare ai workshop di Aida Vainieri e alle lezioni di Danceability è necessario iscriversi compilando il form online su www.milanodancingcity.it

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 78,00 € 57,80 - 26%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%
PAROLA E PREGHIERA
€ 33,60 € 33,50
VITA PASTORALE
€ 29,00
GAZZETTA D'ALBA
€ 62,40 € 53,90 - 14%