logo san paolo
mercoledì 29 giugno 2022
 
Premio Giovanni Paolo II
 

La dignità della donna si insegna da bambini

12/05/2018  A Bisceglie la settima edizione del premio Giovanni Paolo II. Con cantanti, attori, giornalisti e varie personalità del mondo culturale ed ecclesiale premiate soprattutto le scuole che hanno lavorato sulla "uguaglianza uomo-donna nella differenza" e sul rispetto dell'altro.

Un lavoro lungo un anno per parlare della dignità della donna. Partendo dalle parole di Giovanni Paolo II «Grazie a te donna», i ragazzi delle scuole elementari, medie e superiori di tutta Italia, si sono impegnati, rispondendo al bando della Fondazione Giovanni Paolo II, di Bisceglie, sul tema della violenza contro le donne. Lavori teatrali, interviste ad adulti e coetanei, cortometraggi, poesie per riscoprire che è dalla scuola e dall’educazione ricevuta in famiglia che si affrontano i temi del rispetto dell’altro. Da Lady Diana alla storia di Lucia Perez, la giovane drogata violentata e uccisa nel 2016 a Mar del Plata, i bambini e le bambine, premiati dalla Fondazione presieduta da Natalino Monopoli, hanno esposto i loro lavori nel palazzetto dello sport di Bisceglie. Lavori che sono andati in profondità, fino a riscrivere alcune fiabe «dalla parte delle donne». Cappuccetto rosso, che non vuole andare da sola nel bosco ma che, se proprio deve, porta con sé il telefonino e avvisa la Guardia forestale appena vede il pericolo del lupo o Cenerentola per la quale i bambini si chiedono se sia lecito insegnare a una piccola a «essere solo docile, buona e sottomessa. Storie, nelle fiabe come nella vita, che potrebbero finire diversamente se fin da piccole le bambine fossero educate ad avere coscienza di sé, e se i maschi crescessero nella consapevolezza che un uomo vero è solo «chi rispetta l’altro e l’altra».

Maria, è stato detto presentando i lavori, è «l’eterna misura della dignità femminile», una figura coraggiosamente raccontata da Luca che, sottolinea una bambina, «la chiama sempre per nome. L’unico a non scrivere sposa di…, figlia di… madre di…. Semplicemente Maria, con la sua dignità».

Medaglie e pergamene sono state consegnate dagli “adulti” premiati in questa settimana edizione della manifestazione, tra gli altri Alessio Chiodini, la star di Un posto al sole, l’attore Emanuele Bosi, l’artista Luca Virago, i cantautori Tony Maiello, Pierdavide Carone, Denis Manoni.

I vostri commenti
1

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo