Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
venerdì 24 maggio 2024
 
SPETTACOLO
 

La Scala in diretta in tutto il mondo

05/12/2020  Il 7 dicembre la Rai garantisce ai Paesi di tutto il mondo, sia nella piattaforma digitale che televisiva, di assistere allo spettacolo che avrà quest'anno modalità completamente diverse dalle tradizionali prime del teatro. Dall'Australia alle Americhe alla Russia, tutti potranno seguire questo momento emozionante che chiude un anno così difficile.

Un momento delle prove, tutti con la mascherina, Benjamin Berheim con Davide Livermore (foto Brescia e Amisano).
Un momento delle prove, tutti con la mascherina, Benjamin Berheim con Davide Livermore (foto Brescia e Amisano).

La più che quarantennale collaborazione tra Rai e Teatro alla Scala garantisce ogni anno visibilità globale alla serata del 7 dicembre: non fa eccezione il 7 dicembre 2020 che, nell’impossibilità di accogliere il pubblico in sala, è stato concepito espressamente per gli spettatori delle televisioni e della rete. La serata diretta da Riccardo Chailly con la regia di Davide Livermore sarà trasmessa, a partire dalle ore 16.45, da Rai Cultura su Rai 1, Radio 3 e in streaming su Raiplay.

 

A partire dalle 20.30 inizierà lo streaming sulla piattaforma digitale di Arte che sarà visibile in Francia e Paesi di lingua francese e in Germania e Paesi di lingua tedesca. Dopo il live, il programma resterà disponibile per 6 mesi. Le televisioni russa (Kultura) e coreana (IL Media) trasmetteranno lo spettacolo nel corso del 2021.

 

La maggior parte dei Paesi si connetteranno però dalle 17.00 del 7 dicembre: attraverso il segnale dell’Eurovisione la trasmissione televisiva coinvolgerà le reti MTVA (Ungheria), RTS (Serbia), RTV (Slovenia) e Ceska Televize (Repubblica Ceca), mentre un accordo per lo streaming con medici.tv consentirà la visione in tutti gli altri Paesi, inclusi quelli nordeuropei, l’America del Nord e del Sud, Australia e Oceania.

 

Attraverso Rai Radio3 poi, la serata sarà anche diffusa nel circuito Euroradio.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo