logo san paolo
mercoledì 15 luglio 2020
 
 

La reazione degli ansiosi in tempi di pandemia secondo Daria Bignardi

22/04/2020  All'interno degli eventi online proposti gratuitamente sul sito del Teatro Franco Parenti il 25 aprile è la volta di un interessante intervento video della giornalista e scrittrice su come i veri ansiosi di fronte a un pericolo reale sanno reagire con insospettata energia. Con un excursus letterario su La coscienza di Zeno di Italo Svevo, primo romanzo moderno ad affrontare i conflitti interiori dell'uomo alla luce della psicanalisi

All’interno delle proposte di video interventi del Teatro Franco Parenti il 25 aprile è la volta di Daria Bignardi con la conferenza Quando il gioco si fa duro i veri ansiosi smettono di esserlo (Italo Svevo lo sa). La giornalista e scrittrice di ansia se ne intende: come ha bene descritto nel suo romanzo autobiografico di esordio, Non vi lascerò orfani, sua madre era ansiosissima, schiacciata dalla paura della morte e della malattia, e oppressa da una serie di riti ossessivi scaramantici. Un’ansia che le è rimasta in qualche modo addosso, come testimonia l’ultimo suo romanzo Storia della mia ansia. Secondo la giornalista «i veri ansiosi diventano le più equilibrate delle persone perché il peggio è successo e loro possono rilassarsi». Ora che serpeggia tra noi lo spettro del Coronavirus  ecco che l’ansioso ha davanti una malattia reale seria e concreta, mentre le malattie mentali non sono considerate tale. «Un ansioso», spiega Daria Bignardi «reagisce con curiosità, e nessuno è più di buon’umore di un ansioso o un depresso quando gli succede qualcosa di vero. L’ansioso ha finalmente a che fare con qualcosa di reale, nessuno è preparato alla vita come un ansioso. Da quando siamo tutti immersi nella situazione drammatica, da adolescenti narcisisti che tendevamo a essere siamo catapultati nel cuore del dramma ora dobbiamo diventare adulti. Aiuta essere consapevoli che la vita è un dramma, ora siamo diventati protagonisti della nostra vita e dobbiamo misurarsi con il tema della sopravvivenza, ma anche dell’amore, dell’amicizia e del lavoro. Siamo tutti alle prese con quello che conta veramente, con l’essenziale che è restare vivi e poi la cura degli altri, nella consapevolezza che dai nostri comportamenti dipende anche la vita degli altri. Non sentite un rapporto più vivo con tutta l’umanità e anche con la natura ora che siamo costretti a restare soli, la paura ci ha fatto scoprire l’altro? L’idea che restando a casa aiuti gli altri mette in modo un movimento emotivo di solidarietà. Nei momenti drammatici le persone che hanno problemi psichici migliorano. Avere a che fare on un nemico interno è molto peggio che affrontare un nemico esterno». Daria Bignardi fa anche un’analisi del romanzo La coscienza di Zeno. Infatti il primo autore italiano ad aver affrontato in un romanzo i conflitti con sé stesso è stato Italo Svevo, influenzato dalla psicanalisi (lui stesso tradusse L’interpretazione dei sogni di Freud). 

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%