logo san paolo
sabato 08 agosto 2020
 
 

La Russia è di moda

24/11/2010  Sono tra i migliori clienti delle boutique italiane. Ma in questi giorni sono loro, i russi, a portare a Milano le loro più innovative collezioni.

Ospitato all'interno di un grande spazio appena inaugurato nel cuore di Milano, in via Cerva 30, il Festival della Moda Russa, alla sua quarta edizione, è una manifestazione aperta anche al pubblico. Un'occasione unica e sicuramente curiosa per conoscere da vicino le collezioni dei marchi e degli stilisti dell'emergente fashion system russo. 

   In fondo, non stupisce affatto che anche il mercato interno della moda sia in grande fermento in Russia. Sono infatti proprio i russi, nel mondo, tra i più grandi estimatori del ben vestire e del lusso firmato. Secondo i dati più recenti forniti dall'Associazione dei commercianti di via Montenapoleone a Milano, sono loro ad aver trainato la crescita del giro di affari delle boutique griffate del centro nei primi nove mesi del 2010 (più 25 per cento nelle vendite). Il loro "peso" nel bilancio è evidente, dal momento che rappresentano ben il 32 per cento dei turisti che frequentano le boutique della prestigiosa via del lusso milanese. Un cliente su sei arriva da Mosca. In numero maggiore ci sono solo gli italiani.

   In un weekend, a sentire i personal shopper, cioè quelle persone che accompagnano i clienti importanti nelle boutique e li consigliano su come e dove rinnovare il guardaroba, spendono almeno 5 mila euro a testa in capi firmati. E otto su dieci, secondo le agenzie di viaggio, tornano più di una volta nel Quadrilatero della moda milanese.

  Per una volta, il 25 e 26 novembre, con il Festival della Moda Russa, saranno i milanesi a fare da spettatori (e magari anche da possibili futuri compratori) della creatività moscovita e non solo. Promosso da Società Italia, con il patrocinio del Comune di Milano e del Ministero degli Esteri, a questo evento saranno infatti presenti quindici fra i migliori designer russi, kazaki, lettoni e ucraini che faranno sfilare in passerella le loro nuove collezioni per la primavera/estate 2011. 

   Un autorevole giuria tutta italiana, composta tra l'altro dal cavalier Mario Boselli, presidente della Camera della Moda nazionale e da Elio Fiorucci, assegnerà a tre di loro dei premi speciali: "promessa internazionale", "design originale" e "qualità sartoriale". 

   Julia Aysina, Saltanat Baymukhamedova con il marchio Salta, Ilja Bulichyev con il marchio Bulichyev Jeans, Sayat Dosybaev con il marchio Les Autres, Igor Gulyaev con il marchio Igor Gulyaev Fur Collection, Aigul’  Kassymova, Aida Kaumenova, Asia Kogel e Nadia Orlava con il marchio Kogel Fashion House, Katia Kokoreva con il marchio Kokotish, Indra Salcevica con il marchio Salt, Tatiana Sudaryanto con il marchio Sudaryanto, Svetlana Tegin con il marchio Tegin, Alise Trautmane con il marchio Narciss, Iya Yots, Oxana Zubitskaja con il marchio Be Baby. Sono questi i nomi selezionati tra i maggiori talenti provenienti da Russia, Lettonia, Ucraina e Kazakistan. Obiettivo della manifestazione è offrire una visione sempre più completa e aggiornata della moda contemporanea nei vasti mercati dell’ex Unione Sovietica. 

     L’evento si avvale quest’anno anche del patrocinio del Comune di Milano, oltre agli altri importanti enti patrocinatori, già presenti nelle scorse ediziione come il Consolato generale d’Italia a San Pietroburgo,  Ente Moda Italia, la Camera di Commercio Italo Russa e la Camera di Commercio della Regione di Leningrado. 

   Alla sua quarta edizione il Festival rafforza la propria funzione di trampolino di lancio dei designer verso il mercato italiano ed europeo, grazie alla grande opportunità offerta in questa occasione di contatto con i migliori distributori, gli showroom e i media.

    Dall’altro lato, l’evento offre alle aziende produttrici del made in Italy la possibilità di avviare interessati sinergie e relazioni con i migliori stilisti russi. Uno scambio reciproco su cui è focalizzato il convegno in programma nella seconda giornata del Festival, con il titolo Italia ed Ex Unione Sovietica: La moda come ponte fra le due culture. Nell’ottica di promuovere anche i talenti emergenti Società Italia, in qualità di partner della  16a edizione del concorso internazionale dei giovani designer "Admiraltejskaya Igla”, ha consegnato un premio per la categoria prêt-à-porter diffusion.  Il premio, conferito durante la serata di gala a San Pietroburgo,  prevede il soggiorno a Milano e la partecipazione al Festival della Moda Russa 2011.   Con l’attuale edizione del Festival della Moda Russa Tatiana Souchtcheva e Roberto Chinello, titolari di Società Italia, confermano ancora una volta il loro impegno nell’incentivare le relazioni fra Italia e mercati dell’ex-Unione Sovietica, sia dal punto di vista commerciale ed economico che culturale.  Un ruolo che Società Italia svolge sulla base della lunga esperienza consolidata attraverso la promozione e distribuzione, a partire dal 1993, dei marchi più affermati della moda internazionale nei mercati ex-Urss.   

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%