Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
martedì 28 maggio 2024
 
Scuola creativa
 

La scala delle tabelline

28/09/2016  Riprendendo l’idea di un collega napoletano, il maestro Giuseppe Gandolfo di Partanna (Tp) ha applicato un metodo creativo per aiutare i suoi scolari a memorizzare le tabelline, grazie a dei cartoncini colorati.

Giuseppe Gandolfo sulla scala delle tabelline.
Giuseppe Gandolfo sulla scala delle tabelline.

Riprendendo l’idea del maestro napoletano Fabio Vignati, che per primo aveva realizzato due anni fa la “scala delle tabelline”, un altro collega insegnante di Partanna (in provincia di Trapani) ha realizzato il progetto in uno dei plessi della scuola primaria del paese siciliano. Il maestro Giuseppe Gandolfo ha applicato sulle scale, percorse dai bambini ogni giorno, dei cartoncini colorati per aiutarli a memorizzare le tabelline.

«I bambini hanno bisogno di creatività, di entusiasmo e di stimoli nuovi. Vorrei che l’insegnamento non fosse piatto e imparando le tabelline in questo modo, non le dimenticheranno per il resto della loro vita», ha dichiarato il maestro Gandolfo.

E gli alunni? Pare siano tutti entusiasti della nuova scala “arcobalenosa” e della bella iniziativa del loro maestro. «Amo la matematica, la insegno da 15 anni e vorrei che l'insegnamento non fosse piatto. Sono convinto che imparando le tabelline ora, non le dimenticheranno mai», dice.

Ora si attendono nuove iniziative di emulazione in tutta Italia, con la speranza che nessuno scolaro “cada” in errore sulle tabelline.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo