logo san paolo
giovedì 02 dicembre 2021
 
 

La Scala di valori di Children in crisis

05/02/2014  I ragazzi dell'Orchestra giovanile Pepita tra il pubblico dello storico teatro nel cuore di Milano per celebrare i 15 anni di impegno lavoro dell'organizzazione: dirige il maestro Daniel Harding

Un palcoscenico da togliere il fiato: è il Teatro alla Scala di Milano, dove lunedì 10 febbraio alle ore 20.00 i ragazzi dell'orchestra giovanile Pepita avranno l'onore di assistere a uno spettacolo eccezionale organizzato per una speciale raccolta fondi destinata a Children in Crisis, l'associazione che compie 15 anni e ha reso possibile il loro percorso musicale. Ma chissà se Alice, Claudio, Simone e Jacopo, di età compresa tra gli 8 e i 17 anni pensavano davvero che un giorno avrebbero potuto vedere da vicino il maestro Daniel Harning, ascoltare la Filarmonica e ammirare il pianista del momento Jan Lisieki. Le ragioni per partecipare numerosi, dunque, non mancano, al di là di un programma di sala che prevede un Concerto in la minore op. 54 per pianoforte e orchestra di Robert Schumann e la Sinfonia in mi minore op. 95 di Anton Dvořák. 

Organizzato sotto l'Alto Patrocinio del Presidente della Repubblica e con il patrocinio di Regione Lombardia, Provincia di Milano, Comune di Milano ed Expo 2015, l'evento sarà l'occasione per ribadire, usando le parole di Barbara Bianchi Bonomi presidente dell'associazione, «che l'istruzione è un diritto fondamentale di ogni essere umano e che sia lo strumento per combattere la povertà e le diseguaglianze. Crediamo inoltre che debba essere garantita ad ogni bambino in ogni angolo del mondo. Perché il futuro dei bambini è il valore più importante su cui investire.

Fondato sulla capacità di inclusione sociale della musica e sull’universalità del suo linguaggio, il progetto di Pepita intende creare un’orchestra giovanile permanente nella città di Milano per offrire ai ragazzi che non ne avrebbero la possibilità una formazione musicale di livello e l'opportunità di stare insieme, imparando a fare gruppo. Nata nel 2008 ispirandosi al modello avviato in Venezuela dal maestro Abreu, nel 2011 l'orchestra ha aderito al progetto italiano “Sistema delle Orchestre e dei Cori Giovanili” voluto dal Maestro Abbado allo scopo di garantire l’accesso gratuito alla musica a un numero sempre maggiore di ragazzi. Si tratta di un progetto altamente inclusivo non richiedendo agli allievi alcuna esperienza musicale pregressa, ma solo passione e dedizione. Gli scopi dell’iniziativa sono infatti sia musicali che sociali: oltre a imparare a suonare uno strumento a scelta, i ragazzi sono impegnati in un’attività che richiede assiduità, affinamento delle capacità di ascolto e che, per il suo valore aggregativo, è utile alla prevenzione e al superamento di varie forme di disagio giovanile.

Ma, come dimostra la nostra photogallery, Children in crisis ha raggiunto veramente ogni angolo dimenticato del pianeta. 

Informazioni e prevendita telefonica allo 02 465.467.467 (da lunedì a venerdì - ore 10/13 e 14/17).
Biglietti da 15 a 200 euro - esclusi i diritti di prevendita.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo