logo san paolo
mercoledì 06 luglio 2022
 
Lettere al teologo
 

La scelta verginale di Maria e Giuseppe

08/06/2017  Risponde padre Salvatore Perrella, teologo dell'Università del Sacro Cuore di Milano

DANIELE - Perché Maria avrebbe dovuto astenersi dal vivere come moglie di Giuseppe dopo il concepimento di Gesù?

Il concepimento verginale di Gesù ci consente di capire perché Maria e Giuseppe abbiano scelto una vita verginale. Ogni figlio, ogni figlia, è memoria e attualizzazione dell’amore dei nostri genitori l’uno per l’altra, sia nei suoi aspetti positivi sia negativi (si può amare molto male). In quanto figlio, Gesù è memoria e attualizzazione della paternità di Dio (egli è il Figlio di Dio, a lui coeterno e uguale nella sostanza divina); è memoria e attualizzazione dell’amore di tutta la Trinità per l’umanità, nonostante il libero peccato di quest’ultima.

Guardando questo figlio, dono ultimo di Dio a noi, Maria e Giuseppe si sono resi conto che non era il frutto del loro amore umano, ma di Qualcuno infinitamente più grande. Si sono resi conto che non era “loro” e questa consapevolezza li ha accompagnati, come testimonia il Vangelo di Luca, per tutta la vita.

Hanno perciò scelto una vita verginale per custodire questa origine altra di Gesù; per educarlo a rispondervi con tutto sé stesso; per rimanere “collaboratori” di questo evento irripetibile, da cui dipende la nostra stessa fede e salvezza.

I vostri commenti
32

Stai visualizzando  dei 32 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo