logo san paolo
domenica 27 settembre 2020
 
LAVORO E FAMIGLIA
 

La breve maternità di Marissa Mayer

02/09/2015  Marissa Mayer, amministratrice delegata di Yahoo, diventerà di nuovo mamma a dicembre e non cambia idea sulla durata del suo congedo: anche questa volta annuncia che sarà breve per non trascurare il lavoro. Ma in azienda, a causa delle critiche, lo ha allungato alle mamme e ai papà.

Il tema della maternità è sicuramente, nel bene e nel male, un tema che sta a cuore a Marissa Mayer, 40 anni, la giovane amministratrice delegata del sito Yahoo, celebre in quanto donna che ricopre un incarico di altissimo livelli (fa ancora notizia) e per essersi guadagnata al suo insediamento il titolo di “Stalin della Silicon Valley”. Nel 2012, infatti, la Mayer ha avuto il suo primo figlio, proprio tre mesi dopo aver assunto l'incarico a Yahoo!. Era stata quindi criticata per la breve maternità che si era presa, scatenando un dibattito sul potenziale impatto che la sua scelta avrebbe avuto sulle mamme che lavorano, ma soprattutto perché rientrata al lavoro dopo appena due settimane dalla nascita del figlio, aveva deciso di porre fine in azienda al telelavoro dei dipendenti, richiamando tutti in ufficio e facendo scoppiare la rivolta delle mamme.

Le critiche e la sua nuova condiziona di mamma l’avevano però convinta ad apportare anche cambiamenti positivi come quello di estendere in azienda il congedo parentale a 16 settimane retribuite per le mamme e a otto settimane per i papà. Decisione che ha scatenato una virtuosa gara tra le aziende della Silicon Valley che hanno cominciato a seguire la sua stessa strada. Come Netflix che offre un anno di congedo parentale retribuito e Microsoft che ha alzato le retribuzioni per i congedi.

Ma al secondo figlio Marissa non ha cambiato idea. A dicembre partorirà due gemelle e ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Visto che la gravidanza è senza complicazioni e che è un momento di trasformazione unico per Yahoo!, intendo seguire l'approccio avuto con il mio primo figlio tre anni fa, prendere una breve maternità e continuare a lavorare» afferma Mayer. Il consiglio di amministrazione di Yahoo! è informato e «felice».

 Sicuramente la sua scelta è dovuta anche al privilegio di poterselo permettere. Schiere di amorevoli e fidate baby sitter e governanti cureranno nel migliore dei modi, quando lei è al lavoro, le sue bambine cui non mancherà comunque l’amore della mamma. Chi perderà qualcosa è lei, l’impegnatissima Marissa che non vivrà appieno la magia di assistere alla crescita e ai cambiamenti dei suoi babè nei primi mesi di vita.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%