logo san paolo
venerdì 10 luglio 2020
 
tv
 

Lavoro di squadra e qualità, la sfida di Tv2000

21/09/2016  All’Università Cattolica di Milano presentato il palinsesto 2016-2017 dell’emittente: 70 nuove produzioni e un terzo Tg alle 20.30. Novità anche per Radio InBlu con il potenziamento delle news mattutine. Mons. Galantino: «La missione è raccontare il Vangelo senza occhi bigotti». Il direttore di rete Paolo Ruffini: ««Il grande impegno della nostra squadra ha permesso di confezionare un prodotto sempre più aggiornato. Non si tratta di un menu ma di una rotta, che indica il percorso da seguire in futuro»

I numeri (più di 70 produzioni, 140 film, diversi nuovi programmi con approfondimenti sullo Spazio, la cultura e il mondo del no profit) sono importanti. Ma per una rete come TV2000 non sono tutto. Serve un’anima (la propria identità di emittente cattolica) e qualità per fare quello che monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Cei, alla presentazione dei palinsesti della prossima stagione, declina così: «Costruire un mondo meno cinico e baro; evitare ogni occasione di disgustoso spettacolo sul dolore; raccontare la vita vera della gente, una vita che merita sempre e merita di essere vissuta fino in fondo, anche se faticosa; smontare i luoghi comuni pigramente coltivati e riproposti, anche quelli sulla chiesa italiana, con il solo scopo di addormentare le coscienze; realizzare una televisione che sappia spiegare quante potenzialità presenta questa tornante della storia, questo tempo bello in cui viviamo».

I nuovi palinsesti di TV2000 e Radio InBlu sono stati presentati martedì mattina all’Università Cattolica di Milano alla presenza del direttore di rete, Paolo Ruffini, del direttore generale, Lorenzo Serra, e dei volti noti della rete, da Licia Colò ad Arianna Ciampoli. L’offerta per la prossima stagione, di qualità e in grando di competere con le tv generaliste, si amplia con la terza edizione del Tg alle 20.30 («nata su sollecitazione dei telespettatori», precisa il direttore Lucio Brunelli), che si aggiunge alle altre due delle 12 e delle 18.30, seguito alle 20.45 dalla storica rubrica TgTg che passa in rassegna i titoli dei principali notiziari italiani ed esteri.

La presentazione dei palinsesti a Milano con, da sinistra, Lorenzo Serra, mons. Nunzio Galantino, Paolo Ruffini e il rettore dell'Università Cattolica Franco Anelli
La presentazione dei palinsesti a Milano con, da sinistra, Lorenzo Serra, mons. Nunzio Galantino, Paolo Ruffini e il rettore dell'Università Cattolica Franco Anelli

Licia Colò raddoppia e arriva Pinocchio

Tra le novità, Pulci famose, un programma condotto da Max Laudadio, inviato di Striscia la notizia. Si tratta di un mercatino dell’usato con gli oggetti appartenuti a personaggi famosi e ideato, ha spiegato Ruffini, per un dare un aiuto concreto a piccole associazioni no profit. Anche sulla scia dei “consigli” di papa Francesco a tenere in considerazione i nonni e il loro patrimonio di esperienza e memoria ecco Il programma del secolo condotto da Michele La Ginestra e che mette a confronto nonni e nipoti. Il programma C’è spazio, condotto da Letizia Davoli e prodotto insieme all’Agenzia Spaziale Europea e Italiana, offre uno sguardo con immagini straordinarie su stelle e pianeti.

Molto ricco anche il bouquet degli approfondimenti giornalistici: L’Aldiqua, programma sul magistero di papa Francesco, Dio li fa e poi li accoppia, con Licia Colò insieme al marito Alessandro Antonino, Terzo piano scala B con Arianna Ciampoli padrona di casa, Dapprincipio, programma scientifico-divulgativo sui temi della biologia e della bioetica. Inoltre, dopo il successo di Nel mezzo del cammin, l’approfondimento di Franco Nembrini sulla Divina Commedia, si darà spazio alla rilettura cristiana di Pinocchio sempre con Nembrini (il via alla vigilia di Natale per dieci puntate).

In prima serata, da novembre, il nuovo talk show Avanti il prossimo che si occuperà di attualità, politica, società ed economia. Top secret il nome del conduttore. «Non vogliamo replicare i modelli dei talk delle tv generaliste», ha precisato Ruffini, «anche perché hanno fatto il loro tempo e non aiutano i telespettatori a comprendere quello che accade». Poi ha aggiunto: «Il grande impegno della nostra squadra ha permesso di confezionare un prodotto sempre più aggiornato. Non si tratta di un semplice menù, bensì di una rotta, che indica il percorso da seguire in futuro». Percorso delineato con grande chiarezza da mons. Galantino che ha chiesto che le emittenti siano «luoghi in cui transitano messaggi positivi, non facilmente rintracciabili altrove» e ha invitato a proseguire sulla linea già tracciata, ossia quella di «raccontare il Vangelo senza occhi bigotti o affetti da insopportabile strabismo».

Pezzo forte della rete sono ovviamente gli appuntamenti religiosi come la Messa del mattino, il Rosario in diretta da Lourdes, l'Angelus, la Coroncina della Divina Misericordia e la Compieta. «Tutti ovviamente confermati», dice Ruffini.

«Crescita continua basata su lavoro e qualità»

  

Tante anche le novità che riguardano InBlu Radio: il palinsesto prevede un rafforzamento della fascia d’informazione del mattino e tra le new entries figura una trasmissione sulla storia della musica in programma alle 18.36.

«Il livello degli ascolti, la permanenza media del pubblico sul nostro canale e il grande lavoro di squadra sono alla base del significativo aumento di pubblicità registrato nell’ultimo anno con un incremento di ricavi pari al 65 per cento», ha spiegato il direttore generale Serra che ha fornito la sua ricetta per affrontare la crisi attuale: «Più investimenti e più qualità. La nostra è una crescita stabile e continua che si basa su un grande lavoro interno: abbiamo ampliato il numero degli inviati che seguono le notizie sia in Italia che all’estero. E il nostro essere “fuori” ci consente di raccontare meglio la verità che ci circonda».

Anche dal web arrivano buone notizie: nell’ultimo anno sono aumentati gli accessi al sito internet della rete, con oltre 50 mila iscritti, 46 mila video presenti e più di 50 milioni di visualizzazioni sul canale ufficiale di You Tube. Mons. Galantino ha sottolineato, infine, lo «spazio riservato a papa Francesco» e ai temi ecclesiali, definendolo uno “sforzo fecondo”. «Si tratta – ha affermato – di accompagnare il pubblico a conoscere il messaggio» di Bergoglio. Un servizio, questo, «utile per tutti», anche per chi «è legato solo al passato e si trova in stato di perenne vedovanza. Il modo con cui TV2000 parla del Papa non è né servile né strumentale, ma serve ad andare oltre la sfera emotiva del messaggio del Pontefice».  

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%