logo san paolo
lunedì 13 luglio 2020
 
 

Le fiamme dell'inferno

17/08/2012 

A proposito dell’inferno, Gesù parla di fuoco, pianto e stridore di denti. Non sono solo immagini, ma realtà.

Sergio M. - Reggio Calabria

La presentazione che oggi si fa dell’inferno è certamente diversa da quella del passato. Ma non è in questione la fede fondamentale della Chiesa, che rimane identica nei suoi aspetti essenziali: l’esistenza, l’eternità, la presenza delle due pene. Che l’inferno sia una condizione, uno stato, e non un luogo fisico creato appositamente; che la sua essenza sia costituita dalla perdita di Dio; che il fuoco sia un’immagine per esprimere la partecipazione della natura (e del corpo) alla pena del dannato (ci pensi meglio: anche i testi da lei citati usano due immagini diverse e in qualche modo contraddittorie, il fuoco e lo stridore di denti: aggiunga anche le tenebre esteriori e il verme che rode); che l’inferno non sia una condanna di Dio, ma una scelta della libera volontà dell’uomo, sono affermazioni ormai usuali nella teologia e nella catechesi. Se vuole un testo ufficiale su questi temi, legga il Catechismo dei Vescovi tedeschi, a cui hanno collaborato eminenti teologi, fra cui anche Joseph Ratzinger.

Tag:
I vostri commenti
2
scrivi

Stai visualizzando  dei 2 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 0,00 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%