logo san paolo
mercoledì 19 gennaio 2022
 
 

L'estate di Malika inizia dal derby

26/05/2013  La cantante sarà l'ospite d'eccezione della partita Roma-Lazio. Intanto il tour procede a gonfie vele: "Ma mia figlia resta a casa con la nonna"

Sarà un’estate intensa quella di Malika Ayane. La sua agenda è fitta di appuntamenti. Molti non erano neanche previsti. Una piacevole e meritata sorpresa per l’interprete di E se poi che, dopo Sanremo, ha aumentato in modo esponenziale il gradimento del pubblico. Domenica sarà la madrina d’onore della finale di Coppa Italia tra Roma e Lazio, un derby tanto atteso quanto temuto dopo i disordini dell’ultimo incontro tra le squadre capitoline. Un grande onore per Malika che canterà, a cappella, l’Inno di Mameli allo stadio Olimpico di Roma prima della partita. "Sono contenta ma anche emozionata. L’Italia non è un paese avvezzo a questo genere di iniziative e forse, i tifosi non sono preparati al prologo canoro. In Inghilterra, per esempio, non esiste la rivalità sportiva quando si intona l’Inno. E’ quasi un momento sacro dove tutti sentono particolarmente l’unità nazionale. Un patriottismo che noi abbiamo solo nelle partite della Nazionale ma non in quelle di club".

-La musica può anche aiutare a stemperare il clima teso del prepartita?

"Spero che possa prevalere solo il clima celebrativo dell’incontro. Ma tengo a precisare, da assidua frequentatrice degli stadi, che il vero tifoso non è violento, non crea disordini. Come accade, alcune volte, anche nelle manifestazioni, sono solo pochi infiltrati, che non hanno niente a che fare con il tifo, a provocare incidenti e cercare la rissa.

-Anche negli Stati Uniti è una consuetudine aprire i grandi avvenimenti sportivi con l’esibizione delle star della musica.
"Quella è veramente un’abitudine da imitare e da importare. Per vedere il Super Bowl si ferma un intero Paese. Pensa che per prepararmi per domenica sono andata a vedermi tutte le scorse edizioni"

-All’Olimpico ci sarà anche PSY, conosciuto per il tormentone Gangnam Style. Ballerai con lui?
"Credo sia una delle cinque persone al mondo che ballano peggio di me… Più che altro vorrei chiedergli come ha fatto ad inventarsi un video così efficace sulla gente e diventare popolare nel mondo nel giro di pochissimo tempo. Un fenomeno virale impressionante"

-Sei anche una grande tifosa. Cosa vorresti per il tuo Milan?
"Purtroppo, questa stagione si sta concludendo con tensioni e gossip che fanno solo male al calcio e allo sport. Il mio più grande desiderio è che il Milan possa tornare allo splendore di quando ero piccola".

- Dopo il- successo di pubblico e critica del live nei teatri anche la tournée estiva del Ricreazione Tour promette bene.
"Sì, tutte le date sono andate oltre le aspettative. Per questo, cercherò di portare le atmosfere del teatro anche all’aperto. L’obiettivo è anche quello di fare concerti gratuiti per andare incontro al momentaccio economico che rende l’intrattenimento un lusso. Colgo l’occasione per dire grazie a tutte le organizzazioni ed ai Comuni che, con il loro supporto, rendono possibile regalare momenti spensierati".
 
-La riedizione “Ricreazione-Sanremo Edition contiene anche il nuovo singolo, la cover di Riccardo del Turco “Cosa hai messo nel caffè”. Il pezzo l’hai presentato per la prima volta al Festival nella serata revival. La proporrai anche nelle date estive? "Assolutamente. Nei teatri ha avuto un successo tale che è venuta l’idea di utilizzarlo come singolo per la primavera -estate. Ha quella leggerezza che ogni tanto serve".

- Il sapore retrò piace al pubblico?
"Sì, anche perché siamo in pieno revival. Questi sono un po’ gli anni ’60 dei nostri genitori. Abbiamo la possibilità di essere creativi perché non abbiamo grandi aspettative dal presente. Stiamo attraversando un momento molto confuso storicamente. E’ il momento giusto per rischiare e cercare di trovare nuove idee e sbocchi".

-Non dimentichi anche chi è meno fortunato. Sostieni la campagna solidale “Per un futuro senza fame” di Oxfam Italia. Di cosa si tratta e perché hai scelto questa organizzazione?
"E’ un bellissimo esempio di mutualismo ed eco solidarietà. Oxfam è una delle maggiori organizzazioni mondiali che punta allo sviluppo e all’educazione di chi ha più bisogno e non al sostentamento fine a se stesso. I volontari di Oxfam vanno sul posto ad insegnare come si sfruttano le risorse, in particolare quelle agricole, per portare la popolazione ad essere autosufficiente. L’autonomia porta allo sviluppo e così i poveri non hanno più bisogno di andarsene dal proprio paese in cerca di fortuna. Sono stata da poco in Marocco e ho potuto constatare di persona quanto impegno ci mettono i volontari".

-Sei un’artista ma anche una mamma premurosa. Verrà anche Mia, la tua bimba, in tournée?
"Credo di no. Si annoia a morte. La lascerò con la nonna in un posto di mare e farò io avanti e indietro".

E’ intonata come la mamma?
"No, lei balla bene ma da grande vuole fare l’avvocato".

Queste tutte le date del Ricreazione Tour estate: il 25 maggio a Brescia in occasione della tappa del Giro D’Italia (Piazza Della Loggia – concerto gratuito); il 26 giugno a Milano (Villa Clerici); il 28 giugno alla Reggia di Venaria Reale a Venaria - TO; il 29 giugno al Caterraduno diSenigallia - AN (Foro Annonario – concerto gratuito); il 5 luglio alla Notte Rosa di Riccione(concerto gratuito); il 18 luglio a Roma (Villa Ada); il 21 luglio all’Alpàa di Varallo – VC(concerto gratuito); il 27 luglio all’RDS Summer Festival di Noventa di Piave – VE (concerto gratuito); il 10 agosto a Vieste – FG (Piazza della Marina Piccola); l’11 agosto ad Ostuni - BR (Foro Boario); il 15 agosto a Merano - BZ (Giardini di Castel Trauttmansdorf).

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo