logo san paolo
giovedì 24 giugno 2021
 
dossier
 

La Cei a Mattarella: «Sostenga chi si impegna per una società più giusta»

31/01/2015  La presidenza della Conferenza episcopale italiana auspica che il neo presidente aiuti le attese degli italiani. Il cardinale di Palermo Romeo: «Un cristiano che non ha mai ostentato la sua fede»

Numerosi i telegrammi e i messaggi d'auguri inviati al neo presidente della Repubblica Mattarella. Oltre al telegramma del Papa, arrivato quasi in contemporanea all'annuncio ufficiale dell'elezione, anche la presidenza della Conferenza episcopale italiana, in una nota, saluta «rispettosamente e con viva soddisfazione» il nuovo capo dello Stato, augurandogli «che il suo alto servizio aiuti efficacemente il Paese a ritrovare la via di uno sviluppo integrale, assicurando per questo la preghiera della Chiesa che è in Italia. Possa il nuovo Presidente della Repubblica Italiana sostenere la fiducia e le attese di quanti ogni giorno si impegnano per una società più giusta e più umana. Confermiamo la più leale collaborazione per la promozione dell'uomo e per il bene del Paese».

Galantino: «Ci richiami ai veri bisogni del Paese»

Monsignor Galantino, segretario generale dei Cei, ha espresso gli auguri al presidente Mattarella in diretta mentre era negli studi di TV2000. «Auguri a tutta l'Italia», ha esordito, considerando la rapidità dell'elezione come un segnale positivo rivolto a «tutti quanti hanno desiderio di venire fuori dalla mancanza di speranza». Poi ha aggiunto: «All'onorevole Mattarella chiederei che ci richiami all'essenziale della Costituzione se come governo, politici e amministratori, ma anche come semplici cittadini distraiamo il nostro orecchio e cuore dai veri bisogni del Paese. Veramente abbiamo tutti bisogno di essere aiutati ad avere un occhio menopartigiano e meno incattivito, carico di spirito di servizio. E dalla biografia di Sergio Mattarella vengono fuori tutte queste opportunità».

Il cardinale di palermo Romeo: «Non ha mai ostentato la sua fede»

  

L'arcivescovo di Palermo, cardinale Paolo Romeo, si è detto «molto contento» per l'elezione di Mattarella Un «uomo discreto, impegnato, attivo», che «non ha mai strumentalizzato la sua storia personale, non ha mai speculato sul fatto di essere il fratello di Piersanti, ucciso dalla mafia».

«Un altro motivo di soddisfazione - ha detto all'Adnkronos il cardinale Romeo - è dovuto al fatto che in tempi ragionevoli si è riusciti a dare un assetto stabile alla nazione, in un momento in cui il Paese è interessato da una crisi sociale ed economica che rende incerto il futuro». Che ha aggiunto: «Fa piacere che sia stato nominato il primo Capo dello Stato siciliano. Conosco personalmente Mattarella, un cristiano che non ha mai ostentato la sua fede. Parliamo spesso dell'Italia, della nostra Sicilia, della necessità di dare un colpo d'ala. Portano il suo nome importanti operazioni di riassetto istituzionale come la riforma della Difesa e la legge elettorale»

Multimedia
L'insediamento di Mattarella al Quirinale: le immagini della giornata
Correlati
Mattarella confonde i fogli e poi si scusa con un sorriso
Correlati
L'insediamento di Mattarella al Quirinale: le immagini della giornata
Correlati
I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 57,80 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%
PAROLA E PREGHIERA
€ 33,60 € 33,50
VITA PASTORALE
€ 29,00
GAZZETTA D'ALBA
€ 62,40 € 53,90 - 14%