Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
martedì 21 maggio 2024
 
quirinale
 

Mattarella rassicura Zelensky: "L'Italia vi appoggia. La pace non deve essere una resa"

13/05/2023  Il presidente ucraino incontra il nostro presidente della Repubblica e dice: "Vorrei abbracciare gli italiani uno per uno per il grande sostegno che ci stanno dando". Dal nostro Paese armi e impegno per la ricostruzione. Il video dell'incontro

 

«L’Italia è pienamente al vostro fianco». Sergio Mattarella riconferma al presidente ucraino Zelensky il sostegno del nostro Paese «sul piano degli aiuti militari, finanziario, umanitario e della ricostruzione, sul breve e lungo termine. Sono in gioco non solo l’indipendenza e l’integrità territoriale dell’Ucraina, ma anche la libertà dei popoli e l’ordine internazionale». Zelensky spiega che è «qui per ringraziare l’Italia. Vorrei abbracciare gli italiani uno a uno per il sostegno che ci è stato continuamente offerto a tutti i livelli e che non è mutato con i governi. Abbiamo con l’Italia valori comuni». Poi aggiunge che «noi siamo per la pace, la nostra vittoria è la pace. Siamo aperti a tutti i contributi internazionali ma la guerra la stiamo subendo sul nostro territorio e la pace deve prevedere la giustizia su tutto il nostro territorio».

Anche il presidente Mattarella ha sottolineato che «la pace, per la quale tutti lavoriamo, deve ripristinare la giustizia e il diritto internazionale. Deve essere una pace vera e non una resa».

Si è discusso anche dell’ingresso dell’Ucraina in Europa: «La decisione dell’Unione Europea di avviare il processo di integrazione dell’Ucraina è stata storica. L’Italia punta ora ad aiutare l’Ucraina per il raggiungimento dei parametri», è l’impegno del nostro Paese.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo