Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
mercoledì 22 maggio 2024
 
dossier
 

Montenegro e Menichelli, i due nuovi cardinali italiani

04/01/2015  Il Papa annuncia le prossime porpore. "Premiato", tra gli italiani, l'impegno di monsignor Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento e in prima fila nell'accoglienza ai migranti e di monsignor Edoardo Menichelli,arcivescovo di Ancona e da sempre a servizio di educazione, famiglia e dialogo ecumenico

Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento.
Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento.

Ha aspettato la prima domenica dell'anno per annunciare i nomi dei 20 prossimi cardinali. Papa Francesco, anche questa volta ha colto di sorpresa tutti elencando i 15 cardinali elettori e i 5 ultraottantenni che prenderanno la porpora il prosismo 14 febbraio. Tra gli italiani restano ancora senza la berretta rossa le diocesi di Torino e Venezia. Come è nel suo stile, papa Francesco ha voluto, invece, "premiare" due arcivescovi che si sono sempre contraddistinti per il loro grande impegno verso gli ultimi: Edoardo Menichelli, arcivescovo di Ancona-Osimo, e Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento.

Edorado Menichelli, arcivescovo di Ancona.
Edorado Menichelli, arcivescovo di Ancona.

Monsignor Edoardo Menichelli, che ha partecipato, proprio su nomina pontificia, all'ultimo Sinodo dei vescovi, è vicepresidente della Conferenza episcopale marchigiana, membro della Commissione episcopale per l'educaizone, la scuola e l'università e assistente ecclesiastico nazionale dell’Amci, Associazione medici cattolici italiani. Nato a Serripola di San Severino Marche, il 14 ottobre 1939, grande esperto di ecumenismo e dialogo, è stato segretario particolare del cardinale Achille Silvestrini quando questi era prefetto della Congregazione per le Chiese orientali.
Monsignor Francesco Montenegro, dal canto suo, nato a Messina il 22 maggio 1946, è presidente della Fondazione Migrantes dal 2013, dopo essere stato, fino al 2008, presidente della Caritas. Monsignor Montenegro, sia come presidente della Fondazione che come vescovo di Agrigento, è in prima fila nell'accoglienza ai profughi e ai migranti e ha accolto papa Francesco a Lampedusa durante la sua visita agli immigrati dopo la strage in mare del 2013. A monsignor Montenegro, come gli altri all'oscuro della notizia, sono subito arrivat gli auguri di don Francesco Soddu, direttore di Caritas italiana.

Gli altri cardinali elettori sono: monsignor Dominique Mamberti, nato a Marrakech, nell’arcidiocesi di Rabat (Marocco), il 7 marzo 1952. Mamberti è arcivescovo titolare di Sagona, prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica, già segretario per i Rapporti con gli Stati, in pratica ex ministro degli Esteri vaticano.
Monsignor Manuel José Macário do Nascimento Clemente, nato a Torres Vedras, il 16 luglio 1948,dal 2013 patriarca di Lisbona e presidente della Conferenza episcopale protoghese
Monsignor Berhaneyesus Demerew Souraphiel, arcivescovo di Addis Abeba e presidente della Conferenza episcopale di Etiopa ed Eritrea, nato il 14 luglio 1948 a Tcheleleka, nel Vicariato Apostolico di Harar, nell’Etiopia centrale.
Monsignor John Atcherley Dew, arcivescovo di Wellington (Nuova Zelanda), nato il 5 maggio 1948 a Waipawa. Dal 1° aprile 2005 è anche Ordinario Militare per la Nuova Zelanda e dal 2012 è Presidente della Conferenza Episcopale di Nuova Zelanda.
Monsignor Pierre Nguyên Văn Nhon, arcivescovo di Hà Nôi (Viêt Nam), nato il 1° aprile938 a Ðà Lat in Viêt Nam, presidente della Conferenza Episcopale Vietnamita, fino al 2013.
Monsignor Alberto Suárez Inda, arcivescovo di Morelia (Messico), nato a Celaya il 30 gennaio 1939. 
Monsignor Charles Maung Bo, arcivescovo di Yangon (Myanmar),  nato a Mohla il 29 ottobre 1948, presidente della Conferenza Episcopale del Myanmar, dal 2000 al 2006.
Monsignor Francis Xavier Kriengsak Kovithavanij, arcivescovo di Bangkok (Thailandia), nato il 27 giugno 1949 a Ban Rak, vice presidente della Conferenza Episcopale della Thailandia, dal 2009.
Monsignor Daniel Fernando Sturla Berhouet, arcivescovo di Montevideo (Uruguay), nato il 4 luglio 1959 a Montevideo.
Monsignor Ricardo Blázquez Pérez, arcivescovo di Valladolid (Spagna), nato a Villanueva del Campillo (Avila), il 3 aprile 1942, presidente della Conferenza Episcopale Spagnola.
Monsignor José Luis Lacunza Maestrojuan, vescovo di David (Panamá), nato a Pamplona, in Spagna, il 24 febbraio 1944, è stato presidente della Conferenza Episcopale del Panama per due mandati (2000-2004 e 2007-2013).
Monsignor Arlindo Gomes Furtado, vescovo di Santiago de Cabo Verde (Arcipelago di Capo Verde), nato il 15 novembre 1949 a Santa Catarina. 
Monsignor Soane Patita Paini Mafi, vescovo di Tonga (Isole di Tonga), nato il 19 dicembre 1961, a Nuku’alofa, sull’isola di Tongatapu, presidente della Conferenza Episcopale dell’Oceano Pacifico, dal 2010.
I cinque ultraottantenni, invece, sono: monsignor José de Jesús Pimiento Rodríguez, arcivescovo emerito di Manizales,  nato a Zapatoca, il 18 febbraio 1919. Come padre Conciliare ha partecipato a tutte le sessioni del Concilio Vaticano II e ha preso parte alle Conferenze Generali dell’Episcopato Latinoamericano di Medellín (1968); Puebla (1979) e Santo Domingo (1992).
Monsignor Luigi De Magistris, arcivescovo titolare di Nova, pro-Penitenziere Maggiore emerito, nato a Cagliari il 23 febbraio 1926.
Monsignor Karl-Joseph Rauber, arcivescovo titolare di Giubalziana, nunzio apostolico, nato a Nürnberg, l’11 aprile 1934.
Monsignor Luis Héctor Villalba, arcivescovo emerito di Tucumán, nato a Buenos Aires l’11 ottobre 1934. 
Monsignor Júlio Duarte Langa, vescovo emerito di Xai-Xai, nato il 27 ottobre 1927 a Mangunze.

Multimedia
Papa Francesco e papa Benedetto insieme al Concistoro
Correlati
Card. Ravasi: La mia idea di cultura
Correlati
Papa Francesco e papa Benedetto insieme al Concistoro
Correlati
I vostri commenti
15

Stai visualizzando  dei 15 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo