logo san paolo
giovedì 13 agosto 2020
 
Diversi i casi in Italia
 

Meningite: quali i sintomi, come si trasmette, come si previene

30/12/2016  Negli ultimi giorni sono stati segnalati in varie parti d’Italia dei casi di meningite. Si è diffuso un certo allarme, anche se non ci sono le condizioni per parlare di un’epidemia. Cosa occorre sapere

Casi isolati di meningite sono stati segnalati a Roma, Napoli e in Liguria, tuttavia questi episodi rientrano nella norma (ogni anno i casi di meningite in Italia sono un migliaio). È più preoccupante la situazione in Toscana, dove si registra la morte di un bimbo di 22 mesi colpito da meningite batterica di tipo C. In Toscana, dal 2015 ad oggi, si sono registrati 60 casi di meningite C. La Regione proseguirà fino al giugno del 2017 la campagna straordinaria di vaccinazioni avviata nell’aprile del 2015. Secondo Walter Ricciardi, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, “rifiutare la vaccinazione in Toscana, dove continuano a essere presenti dei focolai, è proprio da irresponsabili”.

Ecco qualche indicazione per conoscere meglio questa malattia.

CHE COSA È:

la meningite è una infiammazione delle membrane che avvolgono il cervello e il midollo spinale (meningi).

Può avere origine batterica o virale. La meningite virale è quella più comune e di solito si risolve in 7-10 giorni senza gravi conseguenze. La meningite batterica è più rara, ma può essere molto più grave, con conseguenze letali, soprattutto nel caso sia provocata dal meningococco. La gravità della meningite batterica è più elevata quando colpisce i bambini.

 

I SINTOMI:

i primi sintomi sono generici (sonnolenza, mal di testa, poco appetito). In seguito compaiono febbre, nausea, vomito, pallore. Un segno tipico della malattia è la rigidità della nuca. Sono frequenti anche le convulsioni. La meningite batterica può avere anche forme fulminanti, che portano a un peggioramento nel giro di poche ore, con la comparsa di piccole macchie rossastre sulla pelle causate da micro-emorragie dei vasi sanguigni. Il periodo di incubazione varia dai 3 ai 6 giorni per la forma virale e dai 2 ai 10 per la forma batterica.

 

COME SI TRASMETTE:

la meningite si trasmette da persona a persona per via respiratoria, con tosse e starnuti. Tuttavia il contagio è reso possibile da un contato stretto e prolungato con la persona infetta o dalla permanenza in luoghi molto affollati.

 

LA DIAGNOSI:

in presenza di sintomi sospetti bisogna rivolgersi al proprio medico. L’esame decisivo è l’analisi del liquido spinale attraverso la puntura lombare.

 

LA CURA:

deve essere tempestiva. La meningite batterica si cura con gli antibiotici, mirati a colpire il ceppo responsabile dell’infezione. La meningite virale non richiede terapie specifiche, ma solo di supporto (antidolorifici e farmaci contro la febbre).

 

LA PREVENZIONE:

la vaccinazione è il mezzo più efficace e in Italia sono disponibili diversi vaccini. Gli esperti precisano che nessun vaccino protegge al 100 per cento, ma la protezione resta altissima e soprattutto, in caso di contagio, attenua le conseguenze dell’infezione e previene le conseguenze più gravi.

Multimedia
Bebe Vio e famiglia si vaccinano contro la meningite
Correlati
I vostri commenti
17
scrivi

Stai visualizzando  dei 17 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 0,00 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%