Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
mercoledì 17 aprile 2024
 
MILANO
 

Ai confini della fede, dialoghi di vita buona

29/02/2016  Mercoledì 2 marzo al Teatro Piccolo seconda serata sulle cose che abbiamo in comune con l’arcivescovo di Parigi, Andrè Vingt-Trois, Monica Maggioni presidente della Rai e il presidente di Assolombarda Gianfelice Rocca. Per partecipare è necessario prenotarsi. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

È possibile in una realtà in cui convivono diverse visioni del mondo, immaginare e costruire concretamente un’idea di bene comune, capace di convincere e su cui convergere a partire da tradizioni, religioni, convinzioni differenti e, spesso, lontane? Su questo ci si interrogherà mercoledì 2 marzo alle 20.30 durante la seconda serata dei Dialoghi di vita buona al Piccolo Teatro Studio Melato di via Rivoli 6 a Milano.

Una serata dedicata alle “Cose che abbiamo in comune” in una società multiculturale e meticcia. Partendo dall’idea che il bene comune riguarda l’essere-insieme degli attori sociali. Ovvero una società si regge nella misura in cui i suoi membri perseguono il bene della loro convivenza, come bene primario. Viceversa la società, anche la più tecnicamente perfetta, si disgrega o finisce preda di conflitti.

A dialogare sul tema l’arcivescovo di Parigi, Andrè Vingt-Trois, Monica Maggioni presidente della Rai e il presidente di Assolombarda Gianfelice Rocca, che esporranno le loro tesi sul tema della serata sotto forma di Ted Event. I loro interventi saranno introdotti dal prof. Francesco Botturi, docente di Filosofia morale e prorettore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Successivamente si confronteranno tra loro e con il pubblico in un dialogo condotto da Arianna Ciampoli, giornalista di Tv2000.

I Dialoghi di vita buona, voluti dall’Arcivescovo di Milano e da Massimo Cacciari, vogliono suscitare anche una vasta condivisione e partecipazione culturale. Partecipando alla serata e al dibattito sulla rete attraverso il sito http://www.dialoghidivitabuona.it/, l’account twitter @dialoghivb, la pagina Fecebook/Dialoghidivitabuona, il canale youtube.com/Dialoghidivitabuona e la mail partecipa@dialoghidivitabuona.it, alla quale possono essere inviate le domande da sottoporre ai relatori ospiti della serata.

La serata, che sarà trasmessa anche in diretta da Telepace e da Chiesa Tv e in differita il 3 marzo alle 22.45 da Tv2000, è ad ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili. Per prenotare un posto al Piccolo Teatro Studio Melato di Milano è necessario inviare una mail all’indirizzo comunicazione@piccoloteatromilano.it o telefonare al numero 02.72333301.

Multimedia
Maggioni: è più comodo costruire muri?
Correlati
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo