logo san paolo
domenica 26 giugno 2022
 
Imprese e solidarietà
 

Missione Allianz: dai progetti per i giovani, al sostegno all'agricoltura, alle iniziative per i disabili

22/07/2020  La Fondazione Allianz UMANA MENTE presenta il Bilancio di Missione 2019,15 progetti, dei quali 6 hanno sostenuto le persone con disabilità, 5 sono stati indirizzati a minori e giovani svantaggiati

La Fondazione Allianz UMANA MENTE presenta il Bilancio di Missione 2019, che espone il resoconto delle attività svolte e degli obiettivi raggiunti nel corso del 2019, per perseguire la missione sociale della Fondazione: migliorare la qualità di vita delle fasce più deboli della nostra società. Una mission che si arricchisce ogni anno di nuovi e importanti traguardi, che ci motivano e ci spingono a essere sempre più presenti. Nel corso del 2019, l’attività della Fondazione Allianz UMANA MENTE si è sviluppata su cinque aree di intervento: inserimento lavorativo, agricoltura sociale, arte e cultura, sport e, infine, educazione e sostegno all’istruzione.
 
Complessivamente, nel 2019 sono stati supportati 15 progetti, dei quali 6 hanno sostenuto le persone con disabilità, 5 sono stati indirizzati a minori e giovani svantaggiati e 4 hanno trasversalmente impattato entrambe le categorie di beneficiari ed è proseguito il sostegno a 4 programmi già avviati negli anni passati.
 
La Fondazione Allianz UMANA MENTE ha proseguito il suo impegno per i giovani, attraverso progetti a sostegno dell’inserimento lavorativo. In particolare, nel 2012, ha ideato Impariamo dall’eccellenza, un progetto per permettere ogni anno ai giovani di effettuare un training nel mondo dell’ospitalità a cinque stelle. Nel 2019 sono stati formati 64 ragazzi, coinvolgendo 36 strutture ricettive d’eccellenza. Il progetto si è arricchito del sito www.tutorialme.it, una piattaforma web che unisce formazione e facilitazione all’inserimento lavorativo, un valido strumento per restare in contatto con gli hotel e i ristoranti partner del progetto, che possono pubblicare offerte di lavoro e video tutorial.
 
Nell’area dell’agricoltura sociale, nel 2019 ha avuto seguito L’Orto e l’Aia nel Borgo. Il progetto si realizza nelle proprietà di Allianz a Borgo San Felice, nel comune senese di Castelnovo Berardenga, dove il Gruppo possiede il Relais & Châteaux Borgo San Felice e la pluripremiata azienda vitivinicola Agricola San Felice. L’obiettivo dell’iniziativa è di favorire l’integrazione nel mondo del lavoro di giovani con disabilità provenienti dal territorio senese, supportati dai volontari e dagli anziani del luogo che insegnano ai ragazzi l’arte di coltivare la terra.
 
Tra i progetti di arte e cultura, il 2019 si è aperto con un importante riconoscimento internazionale assegnato al progetto Il Giro del Mondo in 50 Piani, uno straordinario murale realizzato lungo le scale della Torre Allianz di Milano, un’opera unica di social art partecipata, frutto del lavoro di circa mille persone, tra dipendenti volontari delle società del Gruppo Allianz, persone con disabilità e street artist del collettivo Orticanoodles di Milano.
 
Sempre nel campo dell’arte, sono state attivate importanti sinergie con l’Associazione dell’Orchestra Filarmonica della Scala, per dare la possibilità a persone con disabilità e a giovani svantaggiati di accedere al prestigioso teatro milanese e per permettere loro di assistere, seduti in platea, al Concerto per Milano, il grande appuntamento gratuito di cui Allianz è partner assieme a UniCredit, che si svolge ogni anno nella splendida cornice di Piazza del Duomo a Milano.
 
Lo sport è un ambito privilegiato per costruire relazioni tra pari e condividere abilità personali. La Fondazione Allianz UMANA MENTE ha così ideato progetti con al centro la pratica sportiva, volti a favorire la partecipazione sociale e la valorizzazione delle differenze. Nel 2019 la Fondazione ha assunto il ruolo di Main Donor delle attività di Mototerapia, nate dall’intuizione del freestyle motocross rider Vanni Oddera, attività con le quali si è potuto donare un sorriso a quasi cinquemila bambini ricoverati negli ospedali (nella declinazione Freestyle Hospital) e a moltissime persone con disabilità (in vari appuntamenti all’aperto), con numerose tappe (ben 100) in tutta Italia. Per quanto riguarda il Freestyle Hospital, cioè la mototerapia portata nelle strutture ospedaliere, di recente è stata completata una ricerca medica che ha dimostrato scientificamente i benefici sui bambini ospedalizzati ed è stata pubblicata sul Journal of Human Sport and Exercise.
 
Un’altra importante collaborazione è stata avviata con la società pallavolistica maschile italiana di serie A Allianz Powervolley Milano dando vita al progetto sociale volley4all, iniziativa nata con lo spirito di diffondere, anche attraverso la pallavolo, una cultura dello sport inclusiva e capace di valorizzare le differenze. Tutte le partite giocate in casa all’Allianz Cloud sono state precedute da momenti di sensibilizzazione su tematiche sociali e da attività sportive aventi come protagonisti atleti con disabilità.
 
La Fondazione Allianz UMANA MENTE ha inoltre sostenuto la Federazione Italiana Pallacanestro in carrozzina - FIPIC per supportare la squadra giovanile e raccontare con il docufilm “L’ultimo rimbalzo” l’avventura dei campioni italiani in campo per la qualificazione ai Giochi Paralimpici.
 
Per sensibilizzare le persone e creare empatia con il mondo della disabilità e dei giovani svantaggiati sono state organizzate diverse attività, tra le quali l’incontro con la Comunità di San Patrignano per la prevenzione all’uso di stupefacenti, l’incontro con la Fondazione Alessio Tavecchio sull’educazione alla sicurezza stradale e alla guida consapevole e per la Giornata Internazionale per i diritti delle persone con disabilità è stata organizzata una serata di proiezioni cinematografiche sul tema.
 
Nell’ambito della disabilità, nell’area d’intervento arte e cultura, la Fondazione Allianz UMANA MENTE ha sostenuto la realizzazione e promozione del film Detective per Caso dell’Associazione L’Arte nel Cuore, presentato al Festival del Cinema di Roma e al Los Angeles Film Art Fest. Il film, opera prima del regista Giorgio Romano, prodotto da Addictive Ideas e distribuito da Medusa Film, non tratta il tema disabilità ma vede protagonisti del racconto poliziesco, sullo stesso piano, attori disabili e non; nel cast, tra gli altri, Claudia Gerini, Valerio Mastandrea, Paola Cortellesi, Emanuela Annini, Alessandro Tiberi, Giulia Pinto, Ludovica Boccaccini, Massimiliano Bruno, Tony Cairoli, Claudia Campagnola. Uscito nelle sale cinematografiche italiane nel marzo 2019, il film è stato insignito del Premio Anima per il Sociale conferito dall’Unione degli industriali e delle imprese di Roma e del Lazio.
 
Per quanto riguarda l’area del sostegno all’educazione, sono state messe in campo nuove risorse a favore di enti che si impegnano a contrastare la dispersione scolastica e si occupano di migliorare la formazione dei giovani. Tra questi progetti si evidenziano, in particolare, il supporto all’Associazione Portofranco Milano, un centro di aiuto allo studio e l’ampliamento della Casa di Sam, un centro diurno di sostegno ai minori e alle famiglie più in difficoltà del quartiere Corvetto di Milano.
 
Sul sito della Fondazione Allianz UMANA MENTE www.umanamente.allianz.it è consultabile il Bilancio di Missione, è possibile guardare il video che racconta i progetti e le attività 2019 oltre ad approfondire le opportunità di collaborazione con la Fondazione.
 

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo