Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
mercoledì 24 aprile 2024
 
TORINO
 

Morto monsignor Ghiberti, appassionato studioso della Sindone

03/09/2023  Teologo raffinato, amico di Joseph Ratzinger, aveva 88 anni. Fu presidente dell’Associazione biblica italiana e membro della Pontificia Commissione Biblica. Martedì 5 settembre i funerali

Sopra, in alto e in copertina: il teologo e biblista piemontese (ma noto in tutto il mondo) monsignor Giuseppe Ghiberti, 1934-2023. Foto Paolo SiccardiWalkabout.
Sopra, in alto e in copertina: il teologo e biblista piemontese (ma noto in tutto il mondo) monsignor Giuseppe Ghiberti, 1934-2023. Foto Paolo SiccardiWalkabout.

Una vita spesa per Dio, per la Sacra Scrittura e per l’affascinante mistero della Sindone. Il teologo monsignor Giuseppe Ghiberti è stato un punto di riferimento non solo per Torino e per il Piemonte, ma per l’Italia e anche oltre. È morto sabato 2 settembre. Aveva 88 anni.

Giuseppe Ghiberti era nato a Murello, in provincia di Cuneo, ma in diocesi di Torino, il 16 settembre 1934. Ordinato sacerdote nel 1957, professore della Facoltà teologica, ha coltivato un amore particolare per la Parola di Dio, maturato e approfondito negli studi presso la Pontificia Università Gregoriana e il Pontificio Istituto Biblico, proseguiti presso la Facoltà teologica di Monaco di Baviera (dove conobbe Joseph Ratzinger, diventato poi papa Benedetto XVI, di cui divenne amico). Ghiberti è stato presidente dell’Associazione biblica italiana e, dal 1996 al 2007, membro della Pontificia Commissione Biblica. Ha insegnato discipline bibliche neotestamentarie alla Facoltà teologica dell’Italia Settentrionale e all’Università Cattolica di Milano.

Ha sviluppato un forte impegno nel campo dell’ecumenismo, animando gli incontri dell’Amicizia ebraico – cristiana e del dialogo interreligioso.

Il suo nome è legato a filo doppio con la Sindone, di cui per decenni ha seguito la vicende, curando la preparazione, pastorale e organizzativa, delle ostensioni del 1998, 2000 e 2010. La passione per l’Uomo della Sindone, flagellato e crocifisso secondo modalità che richiamano puntualmente il racconto evangelico della Passione e Morte di Gesù, ha sempre accompagnato e integrato l’attività professionale di monsignor Ghiberti. L’attuale arcivescovo di Torino, monsignor Roberto Repole è stato suo allievo e lo ha ricordato con grande affetto e stima: «Monsignor Ghiberti è stato in ogni senso un maestro. Come insegnante ci ha trasmesso la passione profonda per la conoscenza della Parola di Dio; come uomo e come prete ci ha testimoniato, con grande semplicità e delicatezza, la gioia di una vita condotta ‘davanti agli occhi del Signore’, animata dalla fede nella salvezza di Gesù Cristo».

Martedì 5 settembre, i funerali nella parrocchia-santuario di Santa Rita, dove monsignor Ghiberti per molti anni ha svolto l’ufficio di cappellano nei fine settimana.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo