Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
venerdì 19 aprile 2024
 
#MYJUBILEE
 

Il mondo in un click: scatti (firmati) di misericordia

29/05/2016  Dal Midwest americano, dove il cibo a volte è troppo, agli slum dell'Angola, ove il cibo è spesso poco: frammenti di opulenza, fame e sete, ma anche di tante altre contraddizioni. In oltre 150 foto d'autore, una narrazione visiva di come va il pianeta e di come potrebbe essere cambiato. Linate, Malpensa, Orio al Serio: l'esordio in tre aeroporti.

Sopra: Usa, Fiera di Stato in Iowa, @Bruce Gilden/Magnum Photos. In alto: la base americana di Camp Liberty, a Baghdad, in Iraq @Peter van Agtmael/Magnum Photos. In copertina: scontri tra rifugiati siriani e afghani in attesa di essere registrati dalla polizia greca al porto di Mitilene, nell'isola greca di Lesbo @Paolo Pellegrin/Magnum Photos.
Sopra: Usa, Fiera di Stato in Iowa, @Bruce Gilden/Magnum Photos. In alto: la base americana di Camp Liberty, a Baghdad, in Iraq @Peter van Agtmael/Magnum Photos. In copertina: scontri tra rifugiati siriani e afghani in attesa di essere registrati dalla polizia greca al porto di Mitilene, nell'isola greca di Lesbo @Paolo Pellegrin/Magnum Photos.

Cinque capitoli (cura, muraglie, accoglienza, fame e sete, insegnamento), oltre 150 fotografie di grande impatto emotivo, dati, citazioni, musiche appropriate: 12 minuti in tutto per riflettere sui mali del mondo e su come la Misericordia variamente declinata possa porvi rimedio. E' uno dei lavori che fanno capo al progetto culturale #MyJubilee – Immagini del Mondo, dedicato ai temi  che caratterizzano il Giubileo straordinario della Misericordia.

Il prodotto multimediale - un grande affresco moderno realizzato attraverso uno degli strumenti di comunicazione più potenti e diretti: la fotografia - nasce con l'intento di coinvolgere un pubblico attento ai fatti che segnano questi anni. Si spazia dall’emergenza alimentare alle migrazioni e alle barriere (ne sono state contate ben 45, sull'intero pianeta) che ancora oggi dividono città, popoli e nazioni. Di immagine in immagine (gli scatti sono firmati da 33 grandi fotografi dell'agenzia Magnum  Photos, da Steve McCurry a Paolo Pellegrin, da Jérôme Sessini a Bruce Gilden, da Martin Parr a Susan Meiselas) #MyJubilee offre un racconto che abbraccia ogni latitudine, documentando le fatiche del presente, tra orizzonti ampi e racconti intimi, destini dei popoli e storie dei singoli, emergenze umanitarie e solitudini private.

Da domenica 29 maggio 2016, la mostra in motion #MyJubilee è ospite sui videowall e grandi schermi negli aeroporti di Milano Malpensa, Milano Linate e Bergamo Orio al Serio. Altre tappe in piazze, eventi e luoghi pubblici sono in via di programmazione nei prossimi mesi. #MyJubilee è un progetto di ArtsFor_ in collaborazione con la Fondazione Ente dello spettacolo, con il patrocinio del Pontificio Consiglio della Cultura, dell'Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della Conferenza episcopale italiana (Cei) e dell'arcidiocesi di Milano.

 


 

Multimedia
E tu dillo con le foto: #MyJubilee, la misericordia per immagini
Correlati
I vostri commenti
1

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo