logo san paolo
venerdì 26 febbraio 2021
 
Solidarietà
 

Nicolò Govoni: "La mia missione è far felici i bambini nel mondo"

08/06/2020  Lombardo d’origine, è partito giovanissimo per l’India. Dopo un’adolescenza inquieta, la svolta: s’è scoperto educatore. Ora insegna ai migranti, ed è paladino dei diritti umani. Dalle sue esperienze sono nati due libri il cui ricavato serve a finanziare la sua organizzazione umanitaria

Un’adolescenza travagliata, con bocciature, furtarelli, insofferenza nei confronti dell’autorità: Nicolò Govoni, 27 anni, era il classico ragazzo difficile, che non riusciva a trovare il suo posto nel mondo. «Poi, dopo aver cambiato scuola», racconta, «in quarta superiore ho incontrato una professoressa fantastica, che mi ha letteralmente salvato. Lei ha saputo vedere qualcosa di speciale in me, mi ha strappato a quel meccanismo di autodistruzione in cui ero caduto. E ancora adesso, a distanza di anni, dopo tutto quello che di bello mi è successo, condivido con lei successi e momenti difficili, è il mio rifugio». E proprio alla fine di quella quarta superiore, la svolta. Nicolò scova in Rete la possibilità di andare a trascorrere l’estate come volontario in un orfanotrofio in India. «È una pratica chiamata volonturismo, che in seguito ho scoperto essere discutibile. Infatti si chiede ai ragazzi di pagare per fare i volontari nei Paesi del Sud del mondo, ma solo una minima parte di quella cifra va a beneficio delle strutture. Inoltre i ragazzi vengono mandati senza alcuna esperienza e finiscono per essere più di intralcio che di aiuto. Infatti ho poi deciso di continuare il mio percorso in modo autonomo, innanzitutto facendo un corso da educatore per essere in grado di interagire al meglio con i bambini e poi trovando io stesso i finanziamenti per quella struttura». 

Dopo la maturità Nicolò decide di iscriversi in un’università indiana per studiare giornalismo. «Sono stati anni di studio rigoroso e sono rientrato in Italia solo per brevissimi periodi. Durante la settimana stavo a Pune, all’università, e nei weekend tornavo nell’orfanotrofio. Su quell’esperienza così arricchente ho deciso poi di scrivere un libro, che inizialmente è circolato solo in Rete riscuotendo un gran seguito. Fino a quando la Rizzoli non ha deciso di pubblicarlo. Il ricavato di Bianco come Dio mi ha permesso di costruire una biblioteca in India». E ora è uscita una nuova opera, Se fosse tuo figlio, che racconta l’altra sua esperienza umanitaria nell’isola greca di Samos. «Mi interessava lavorare con i migranti e lì c’è un hot spot, un campo profughi statale finanziato dall’Unione europea dove i rifugiati vengono registrati e poi smistati in altri campi. Provengono da Afghanistan, Iraq, Siria e vivono in condizioni disumane: 4 mila persone sono costrette a coabitare in uno spazio progettato per 350. Devono fare le di ore per accedere ai pasti, ci sono solo due medici, molti vivono in tende senza servizi igienici, in mezzo al fango e alla spazzatura. Di loro 1.000 sono minori, molti dei quali non hanno mai visto una scuola». «Per nove mesi», conclude Govoni, «ho gestito una classe dentro l’hot spot, poi con la mia associazione, Still I Rise, creata con una ragazza americana, Sara Ruzek, e con la volontaria italiana Giulia Cicoli, ho fondato una scuola all’esterno del campo. Si chiama Marì ed è bellissima: uno spazio grande con insegnanti motivati, regolarmente stipendiati. Bambini che non sono abituati a stare seduti, che hanno subìto traumi di ogni genere, dopo pochi mesi parlano alla perfezione l’inglese. Il mio scopo è renderli felici. Come lo sono io, adolescente allergico alla scuola realizzatosi facendo l’educatore».

I libri di Nicolò Govoni su SanPaoloStore.it

  

Bianco come Dio

Se ti dicono che il mondo è sbagliato e non puoi fare nulla per aggiustarlo, hai due possibilità: ti rassegni a vivere una vita che non è la tua, con il dubbio dì sprecare tempo prezioso, o ti rimbocchi le maniche e provi a migliorare le cose, un bambino alla volta...


Se fosse tuo figlio

"Mi chiamo Nicolò. E tu?" "Hammudi" dice, indicandosi. "Siria." È sfuggito alla guerra, è sopravvissuto al mare, ma il suo sorriso è enorme...

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 78,00 € 57,80 - 26%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%
PAROLA E PREGHIERA
€ 33,60 € 33,50
VITA PASTORALE
€ 29,00
GAZZETTA D'ALBA
€ 62,40 € 53,90 - 14%