logo san paolo
lunedì 15 agosto 2022
 
africa
 

Nuovo massacro di fedeli in Nigeria durante la Messa

20/06/2022  Ne dà notizia l'agenzia Fides. Almeno tre persone uccise e una quarantina di persone rapite. È il bilancio provvisorio dell’assalto contro i fedeli della chiesa cattolica di St. Moses, Robuh, Ungwan Aku nell'area del governo locale di Kajuru, nello stato di Kaduna

Ancora morti a Messa in Nigeria, come nella cattedrale di Ondo, quando il giorno di Pentecoste un commando ha fattio strage di fedeli (il billancio è di 22 vittime e 50 feriti).  Almeno tre persone uccise e una quarantina di persone rapite. È il bilancio dell’assalto contro i fedeli della chiesa cattolica di St. Moses, Robuh, Ungwan Aku nell'area del governo locale di Kajuru, nello stato di Kaduna, avvenuto ieri, domenica 19 giugno. Il commando terroristico composto da diversi uomini armati ha assalito i fedeli durante la Messa del mattino sparando a casaccio.

Nel corso della sparatoria, tre persone sono rimaste uccise mentre altre hanno riportato ferite di diversa gravità e sono state tutte portate d'urgenza in ospedale. Una quarantina di persone mancano all’appello e si ritiene che siano state rapite dai banditi. Secondo fonti ufficiali, il commando è giunto in moto ed ha preso d'assalto diversi villaggi, a partire da Ungwan Fada. Nel villaggio di Robuh, il commando ha attaccato i fedeli nella chiesa battista di Maranatha e nella chiesa cattolica di San Mosè.
Il villaggio di Robuh era già stato assalito il 5 gennaio di quest’anno e il 27 aprile 2020. Per questo motivo sia i fedeli della chiesa cattolica sia di quella metodista avevano deciso di tenere le loro funzioni religiose domenicali alle 7 del mattino, in modo da permettere ai partecipanti di ritornare al più presto a casa. Ma questa volta gli assalitori sono intervenuti proprio poco dopo le 7 del mattino andando a colpire durante le due funzioni religiose. I parenti delle persone rapite attendono ora la richiesta di riscatto per potere riabbracciare i propri cari, sovente al prezzo di dovere vendere tutti i propri averi.
(Fonte: redazionefc/agenzia Fides)

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo