logo san paolo
martedì 29 settembre 2020
 
CAMILLIANI
 

Padre Pessini nuovo superiore generale

20/06/2014  L’elezione del religioso brasiliano, 59 anni, è avvenuta al primo scrutinio e a larghissima maggioranza. Dopo gli scandali l’Ordine volta pagina.

Elezione lampo per il ​sessantesimo  Padre generale dei Camilliani: alla prima votazione i 59 religiosi delegati al Capitolo generale straordinario  hanno scelto a larga maggioranza padre Leocir Pessini, finora superiore della Provincia brasiliana. «Non mi aspettavo assolutamente di essere eletto e avevo già in tasca il biglietto per tornare nella mia terra – ha commentato a caldo –. Ma non potevo dire di no alla fiducia che tanti confratelli mi hanno dimostrato».

Nato il 14 maggio del 1955 a Santa Catarina in Brasile, ha professati i voti per la prima volta nel 1975; tre anni dopo ha emesso la professione perpetua. Ordinato sacerdote nel 1980, si è laureato in Filosofia nell’ateneo “Nostra Signora Assunta” di San Paolo in Brasile e in Teologia alla Pontificia Università Salesiana di Roma; successivamente si è specializzato in educazione clinica pastorale, teologia morale e bioetica. Vicerettore del centro universitario “San Camillo” di San Paolo e presidente del Camillian organization, che riunisce 56 ospedali brasiliani, ha ricoperto anche l’incarico di direttore editoriale in due riviste scientifiche.

Oltre al portoghese, parla e scrive in inglese, spagnolo e italiano; è autore di oltre 40 pubblicazioni in diverse lingue sui temi della bioetica, della pastorale della salute e dell’umanizzazione delle cure. Ad affiancare padre Pessini, il neo-vicario generale padre Laurent Zoungrana, superiore dello Studentato Camilliano di Roma, cinquantottenne originario del Burkina Faso, mentre il nuovo consultore generale per l’economia dei Camilliani è lo spagnolo fratel Josè Ignacio Santaolalla Sàez, economo della Provincia Spagnola e superiore della comunità di Tres Cantos (Madrid).

Riuniti dal 16 al 21 giugno nella Casa del Divin Maestro ad Ariccia, i delegati dei Ministri degli infermi stanno riflettendo sul tema “Per una rivitalizzazione dell’Ordine nell’anno giubilare camilliano”, visto che l’istituto (che conta circa 1.200 membri presenti in 40 Paesi) sta celebrando il quarto centenario della morte del fondatore san Camillo, evento che si concluderà il prossimo 14 luglio.

Ai lavori del Capitolo straordinario è presente il rogazionista padre Alessandro Perrone come rappresentante della Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le società di vita apostolica. Si tratta infatti di un Capitolo elettivo in seguito alle vicende che hanno coinvolto il precedente superiore generale, padre Renato Salvatore, arrestato il 5 novembre dello scorso anno con l’accusa di concorso in sequestro di persona: avrebbe impedito a due confratelli di partecipare all’elezione della nuova guida dell’Ordine perché erano contrari a un suo eventuale secondo mandato; sarà processato il prossimo 2 luglio.  

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%