Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
martedì 23 aprile 2024
 
Lutto
 

Marina Casini (MpV): «Paola Bonzi, una donna straordinaria che ci mancherà»

10/08/2019  Il messaggio del presidente del Movimento per la vita in ricordo di Paola Bonzi, fondatrice del Cav Mangiagalli di Milano, scomparsa a 76 anni nel pomeriggio di venerdì 9 agosto. Grazie al suo aiuto, dal 1984 quasi 23mila bimbi sono stati salvati dall'aborto (nella foto: Paola Bonzi nel 2013 ospite di Eugenia Scotti nello spazio Azzurro di Nel cuore dei giorni su Tv2000)

Roma, 10 agosto 2019

 

Carissimi,

la notizia si è diffusa con una velocità straordinaria.

Straordinaria come lei, Paola, Paola Bonzi, il cui nome apre un mondo - quello dell’accoglienza della vita nascente –, e che ora è nella Vita piena. Un grande moto di affetto verso di lei e un profondo rimpianto per tutti. Per tutti, ancora un po’ increduli.

In queste ore si stanno moltiplicando i messaggi, le parole commosse, i ricordi, la nostalgia. Coraggiosa, garbata, intraprendente, dolce, tenace, appassionata e sempre pronta ad essere lei stessa grembo per quelle mamme tentate dall’aborto per una gravidanza difficile o inattesa. Chi ha avuto il privilegio di conoscerla sa che davvero così: era grembo lei stessa. Faceva entrare in una dimensione calda e umana – fatta di ascolto, empatia, fiducia, speranza, sostegno, accoglienza – le donne che il freddo dell’indifferenza e di una cultura menzognera trascinavano verso la rinuncia a dare alla luce il proprio figlio o la propria figlia. La luce. Lei, non vedente, accendeva la luce nella vita delle “sue” mamme di cui amava la luce dei sorrisi quando fioriva il sì alla vita. E ripeteva sempre che i bambini nascono grazie alle loro mamme, se aiutate in un momento di smarrimento, perché è nel cuore della donna che risiede il sì alla vita.

Umile e appassionata, Paola.

Il miracolo della vita che sboccia, Paola lo ha vissuto in primo luogo con i suoi figli e ha scritto: «Quando sono nati i miei figli, Cristiana e Stefano, continuando a tenere lo sguardo su di loro, neonati, mi perdevo nel chiedermi: come è stato possibile tutto ciò?». Da qui, o anche da qui, la spinta a donare generosamente la sua stessa vita per far sgorgare nel cuore di ogni mamma che si rivolgeva al CAV la gioia del miracolo.

Paola, ci mancherai. Mancherai a molti a partire da Luigi, tuo affezionatissimo marito, dai tuoi figli e dai tuoi nipoti. Ad essi tutta la nostra vicinanza e il nostro affetto.

Sappiamo però che tutto quello che hai seminato continuerà a fiorire in abbondanza.

Hai scritto, non molto tempo fa, su face-book: «La Vita è Amore. Restiamo insieme, continuando a pensare alla nostra missione, costruendo così il Futuro».

Grazie, Paola. Da lassù prega per noi. Noi preghiamo per te.

Marina

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo