logo san paolo
mercoledì 17 agosto 2022
 
 

Per la prima volta un Papa al Congresso statunitense

18/09/2015  La diocesi di Holguín, la Casa Bianca, l’Onu, Philadelphia per l’incontro delle famiglie: ecco le tappe chiave del viaggio di Francesco

Doveva essere una visita breve di ritorno dagli Stati Uniti. «Una visita come quella del medico» avevano chiosato i vescovi cubani. E invece papa Francesco ha cambiato programma e comincia il suo decimo viaggio apostolico del suo Pontiˆficato proprio dall’isola caraibica dove si ferma dal 19 al 22 settembre.
Il presidente Raul Castro ha fatto sapere che intende partecipare a tutte e tre le Messe che papa Francesco celebra nell’isola. La prima, il 20 settembre, nella storica piazza della Rivoluzione. Al termine della Messa, e dopo la visita di cortesia al presidente nel Palazzo della Rivoluzione, Bergoglio, nella cattedrale, celebra i Vespri con i sacerdoti, i religiosi e le religiose e i seminaristi. In serata l’incontro con gli studenti cattolici del Centro culturale padre Felix Varela”.
Il 21 settembre, Francesco è invece a Holguín, la diocesi eretta da Giovanni Paolo II. Bergoglio è il primo Papa a visitarla. È prevista la Messa in piazza della Rivoluzione e la benedizione della città dalla Loma de la Cruz, la piccola terrazza che si affaccia sulla città dalla collina.
Nel pomeriggio il Papa parte per Santiago dove incontra prima i vescovi cubani e poi si ferma in preghiera nella basilica della Virgen de la Caridad del Cobre, patrona di Cuba.
Il 22, nella stessa basilica, Bergoglio celebra Messa
e afˆfida la nazione alla Vergine. In cattedrale è previsto l’incontro con le famiglie.

LE TAPPE NEGLI STATI UNITI

In ideale continuità tra Stati Uniti e Cuba, papa Francesco, dopo la cerimonia di benvenuto alla Casa Bianca, nella prima Messa che celebra negli Usa, il 23 settembre, a Washington, canonizza padre Junipero Serra, il missionario spagnolo molto venerato a Cuba.
Il 24 settembre, per la prima volta nella storia, un Papa entra e parla al Congresso degli Stati Uniti. Dal luogo più potente della terra Bergoglio si sposta subito a incontrare i senza tetto nella parrocchia di Saint Patrick e parte per New York.
Attesissimo, il 25 settembre, il discorso del Papa alle Nazioni Unite. Segue l’incontro interreligioso al memorial di Ground zero e quello con gli immigrati. In serata la Messa al Madison Square Garden di New York.
Gli ultimi due giorni del viaggio papale sono dedicati all’Incontro mondiale delle famiglie, l’ottavo, a Philadelphia. Prima di recarsi alla festa delle famiglie e alla veglia di preghiera con i partecipanti all’evento, il Papa ha in programma la Messa con i vescovi, il clero e i religiosi della Pennsylvania e l’incontro per la libertà religiosa con la comunità ispanica e altri immigrati.
La mattina del 27 Francesco rivolge un discorso a tutti i vescovi ospiti dell’Incontro mondiale delle famiglie e, prima della Messa conclusiva, si reca nell’Istituto di correzione Curran-Fromhold in visita ai detenuti.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo